Domenica, 21 Luglio 2024
Economia Cattolica

RivieraBanca riunisce in festa dipendenti e soci, ricchi premi con attenzione speciale rivolta ai giovani

Particolare attenzione è stata espressa verso il futuro dei giovani e la loro crescita

Si è svolta domenica, 16 giugno, all’Arena della Regina di Cattolica, con grande partecipazione di soci e clienti, “Festa Insieme”, la Festa del Socio di RivieraBanca, che dal 2019, anno dell’aggregazione tra BCC Gradara e RiminiBanca, era stata temporaneamente sospesa. Dopo 5 anni, è cambiata solo la location, che in precedenza è stata il porto di Cattolica, mentre la somministrazione del cibo della tradizione marinara è rimasta curata dalla Cooperativa del Pescatore di Cattolica e Gabicce Mare. Diversi i momenti salienti della serata, iniziata col saluto del presidente Fausto Caldari e del direttore generale Gianluca Conti.

Subito dopo ha fatto seguito l’importante consegna di premi e riconoscimenti. Nell’ambito della grande considerazione che RivieraBanca ha per i giovani, sono stati assegnati n. 24 Bonus Bebè di 250 euro ciascuno per la nascita dei figli dei soci, per complessivi 6.000 euro; Bonus Risparmio Giovani, per un totale di 42.050 euro, agli studenti figli dei soci, così suddivisi: n. 46 Bonus Scuola Elementare di 100 euro ciascuno, n. 55 Bonus Scuole Medie di 150 euro ciascuno, n. 74 Bonus Scuole Superiori di 200 euro ciascuno, n. 48 Bonus Università di 300 euro ciascuno. Nel totale complessivo RivieraBanca ha donato n. 247 Bonus ai figli dei Soci, per complessivi 48.050 euro.

Sono stati assegnati i Bonus Fedeltà, consistenti in n. 28 medaglie d’oro come premio ai Soci con 50 anni di anzianità sociale. Sono state orgogliosamente consegnate dal presidente e dal direttore generale ai n. 16 Sigg. Soci presenti alla Festa, ovvero: Della Rosa Aldo, Morri Enrico, Giavoli Delvino, Gaudenzi Francesco, Alessandri Sauro, Fabbri Sebastiano, Ballestieri Marcello, Carlini Vincenzo, Coli Alberto, Giovannini Bruno, Lunedei Paolo, Gennari Giorgio (consegnata alla figlia), Valentini Marino, Della Costanza Aldo, Bartoli Alessandro, Lisotti Giulio.

Nel saluto iniziale, il presidente ha ricordato i valori del Credito Cooperativo, ha approfondito i motivi e le ragioni dell’essere Soci di RivieraBanca, obiettivi e progetti, ha esposto gli interventi mutualistici e sociali effettuati nell’esercizio 2023 e nei primi 5 mesi del 2024 vantaggio della comunità e le dinamiche che riguardano il futuro, insieme. Ha espresso la vicinanza e il supporto offerto dalla banca a famiglie ed aziende nel fronteggiare le difficoltà che il periodo attuale riserva, rendendo fondamentale la vicinanza alle persone.

Ha ricordato il sostegno alle comunità locali, partecipando con l’assegnazione di contributi, alle iniziative sociali e culturali a supporto del territorio. Ha dichiarato quanta e quale importanza RivieraBanca attribuisce al capitale umano, definendolo “il più grande valore ed investimento”.

“La nostra è una banca in piena salute – ha detto il presidente -  una cooperativa di credito solida e redditizia che nei suoi valori, nel radicamento col territorio, nel confronto con le persone, trova la forza e la volontà di crescere. Siamo una banca fondata su un modello di sviluppo originale, la cui differenza è un valore, e l’identità locale è un principio. Mutualità, solidarietà, attenzione al territorio, appartenenza alla comunità, rispetto della persona, rappresentano i nostri fondamentali principi, oggi più forti che mai, e necessari per crescere ancora”.

Gli ottimi risultati ottenuti avvalorano anni di scelte votate al consolidamento ed alla crescita costante e coerente che si prospetta duratura e replicabile così da costituire una solida base per dare maggior impulso all’attività della banca, che “dimostra l’efficienza e l’efficacia di una governance che con professionalità del personale e con la preziosa regia della Direzione, anche nei primi 5 mesi dell’anno, ha confermando ottimi risultati, con una trimestrale di circa   10 milioni al netto delle imposte”, ha detto Caldari.

Particolare attenzione è stato espressa verso il futuro dei giovani e la loro crescita, uno dei principali obiettivi di RivieraBanca. “Mi piace ricordare – ha continuato il presidente - che per favorire l’ingresso dei giovani e rinverdire la compagine sociale, è stata decisa la riduzione della quota di iscrizione a 4 azioni, del valore di 25,85 euro cadauna. In virtù di questo provvedimento ogni giovane under30, può diventare socio della Banca con un importo minimo di 104 euro. L’ iscrizione di 316 giovani soci, fra i 18 ed i 30 anni, avvenuta in questi ultimi tempi è per noi un grande motivo di orgoglio, e porta il numero complessivo a 6.853 soci”.

Il presidente ha inoltre illustrato ai soci le motivazioni per le quali è nata RivieraMutua, la cui attività è orientata soprattutto sul settore sanitario, per contribuire a promuovere fra le tante funzioni mutualistiche, culturali e sociali, nonché una comunità per la cura della persona e le sue caratteristiche funzioni.

 “Una nostra struttura, RivieraMutua, - afferma il presidente Caldari - complementare al servizio sanitario nazionale, che si occupa della salute e del benessere dei soci e della comunità, che promuove la cultura della qualità e dell’appropriatezza di una adeguata e attenta prevenzione. Attualmente ha 450 soci e stipulato 40 convenzioni a livello locale, oltre alle 3.500 già esistenti a livello nazionale con strutture sanitarie e centri di prevenzione Comipa”.

Alla Festa del Socio, terminata con entusiasmo e balli sotto al palco musicale appositamente allestito, sono stati esauriti 260 kg. di pesce azzurro, 250 kg. di seppia e piselli, 350 kg. di gnocchetti conditi con 250 kg. di sugo di vongole, 2.500 piade del Consorzio Piadina Romagnola IGP, 20 kg. di alghe fritte

Molti gli applausi per Sergio Casabianca e Le Gocce, bravissimi nell’intrattenimento musicale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RivieraBanca riunisce in festa dipendenti e soci, ricchi premi con attenzione speciale rivolta ai giovani
RiminiToday è in caricamento