menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato il presidio dei lavoratori di Poste Italiane

L’appuntamento è fissato per le ore 11 davanti alla sede della filiale di Largo Giulio Cesare (Arco d’Augusto), con inizio dell’assemblea alle ore 11.30, mentre alle 12 sono previsti gli interventi dei dirigenti sindacali

Sabato tutte le organizzazioni sindacali dei lavoratori di Poste Italiane, SLP CISL - SLC CGIL - UIL POSTE - FAILP CISAL - UGL COM, indicono una assemblea con presidio dei lavoratori di Poste Italiane della Provincia di Rimini. L’appuntamento è fissato per le ore 11 davanti alla sede della filiale di Largo Giulio Cesare (Arco d’Augusto), con inizio dell’assemblea alle ore 11.30, mentre alle 12 sono previsti gli interventi dei dirigenti sindacali provinciali, regionali e nazionali delle varie sigle.
 
L’assemblea arriva all’indomani di una importante vittoria nazionale dei sindacati nei riguardi di Poste Italiane che, a seguito di ventiquattro ore di trattativa serrata e dopo una durissima lotta – che si è esplicitata su tutto il territorio nazionale attraverso manifestazioni, blocco delle prestazioni straordinarie, la proclamazione di una giornata di sciopero per il giorno 12 ottobre con relativa manifestazione nazionale a Roma, ricorsi giudiziari, interrogazioni parlamentari, incontri con gli enti locali, centinaia di assemblee fra i lavoratori e una vasta opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica – sono finalmente riusciti a fermare tutte le iniziative aziendali in corso.
 
In particolare i sindacati hanno ottenuto la ridiscussione del programma di chiusura e razionalizzazione degli uffici sull’intero territorio nazionale entro il mese di ottobre. A livello territoriale, questo significa la riapertura della discussione su quanto ipotizzato precedente dall’Azienda (il taglio di 29 dipendenti e la chiusura dei 3 uffici di San Clemente, Montecolombo e San Vito).

Le Parti hanno inoltre convenuto di riavviare e completare il confronto negoziale in ordine a tutte le problematiche della divisione e la sospensione di ogni iniziativa di riorganizzazione unilaterale dell’Azienda. "Rimane alto l’impegno e la vigilanza dei sindacati al fine di consolidare in azienda un clima di rispetto del ruolo e della dignità dei lavoratori postali - si legge in una nota -. Per quanto riguarda il territorio riminese, l’impegno dei sindacati locali continua, anche per affrontare le problematiche della Provincia di Rimini, con la sua specificità legata alla stagione turistica, e il numero insufficiente di operatori".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento