Sciopero a Rimini Fiera, il presidente: "E' pretestuoso"

Scioperano i dipendenti di Rimini Fiera. Il presidente Lorenzo Cagnoni ha denunciato "la pretestuosità con cui lo sciopero viene motivato principalmente dalla preoccupazione dei dipendenti"

Scioperano i dipendenti di Rimini Fiera. Il presidente Lorenzo Cagnoni ha denunciato "la pretestuosità con cui lo sciopero viene motivato principalmente dalla preoccupazione dei dipendenti per la mancata informazione sulla situazione e sulle strategie aziendali". "Mi stupisce - ha aggiunto - il diniego dei dipendenti di fronte ai piccoli sacrifici richiesti, quale, a titolo esempio, quello di passare dalle 36 alle 38 ore di lavoro settimanali (ovvero il minimo previsto dal contratto collettivo di riferimento)".

"Trovo poi sorprendente - prosegue il numero uno di Rimini Fiera - quanto si sostiene in merito alla chiusura delle trattative: non soltanto l'azienda non le ha mai interrotte ma non ha mai ricevuto risposta alla disponibilità a proseguirle comunicata per iscritto alle organizzazioni sindacali dopo l'ultima riunione del 7 agosto scorso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento