menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero dei facchini: all'aeroporto Fellini voli e servizi regolari

Voli e servizi regolari nonostante la protesta dei lavoratori della ditta esterna di facchinaggio, sottolinea il presidente di Aeradria, Massimo Masini

Aeroporto Fellini: "I voli già eseguiti nella mattinata e quelli previsti per il pomeriggio e la sera sono complessivamente 11 da e per Roma, San Pietroburgo, Tirana e Mosca.A conclusione della giornata, i passeggeri complessivi saranno circa 3.300 contro i 2.550 di sabato 29 dicembre" .Voli e servizi regolari nonostante  la protesta dei lavoratori della ditta esterna di facchinaggio, sottolinea il presidente di Aeradria, Massimo Masini.

I dipendenti della ditta esterna di facchinaggio e manovalanza non hanno svolto i servizi di assistenza per 3 voli della mattinata da e per Mosca, quale protesta per i loro crediti sospesi nei confronti della stessa ditta di cui sono dipendenti. "I servizi di facchinaggio e manovalanza sono stati svolti, garantendo la regolarità dei voli, da dipendenti di Aeradria Spa che ringrazio pubblicamente per l’efficace ed encomiabile lavoro - spiega Masini - Tale intervento straordinario era già stato previsto e organizzato da diverso tempo per far fronte ad eventuali situazioni di necessità, evocate nelle settimane scorse dai lavoratori della suddetta ditta esterna".

Masini ci tiene a precisare  che, "come già avvenuto nel mese di novembre 2012, anche per il mese di dicembre 2012 Aeradria Spa ha integralmente pagato la ditta esterna con un importo di oltre il 50% corrisposto il 21.12.2012 e con il saldo corrisposto il 2.1.2013. Invito e diffido pertanto la ditta esterna a pagare integralmente ai lavoratori le retribuzioni del mese di dicembre già da lunedì prossimo, così come già avvenuto a novembre. In ordine agli importi sospesi del mese di ottobre 2012, il Tribunale di Rimini potrà pronunciarsi soltanto nei prossimi giorni in quanto l’ampia documentazione relativa alla procedura in corso di concordato in continuità, è stata depositata da Aeradria il 28.12.2012. E’ evidente quindi che i tempi di definizione degli importi del mese di ottobre 2012 sono oggettivi e inevitabilmente conseguenti alla procedura che Aeradria ha dovuto intraprendere, mentre risultano totalmente infondati, inconferenti e ingiusti i rilievi apparsi in diverse dichiarazioni, dei giorni scorsi e delle settimane scorse, apparse sulla stampa locale. Confermo pubblicamente quanto direttamente rappresentato e dichiarato nel corso della mattinata ai suddetti lavoratori: per un verso la più ampia  comprensione e condivisione della difficile situazione economica in cui si trovano e l’apprezzamento per la ripresa dell’attività nella stessa  mattinata; per altro verso la necessità di comportamenti e azioni razionali ed efficaci per l’ottenimento di quanto a loro spettante, evitando iniziative controproducenti e dannose".

"Colgo l’occasione infine per rilevare che l’obiettivo indicato nelle scorse settimane di concludere l’annus horribilis 2012 con 800mila passeggeri è stato sostanzialmente raggiunto (sono stati circa 797.000), in un periodo del tutto negativo per il noto quadro economico generale e per le ancor più rilevanti e note vicende specifiche dell’Aeroporto di Rimini-San Marino, con particolare riferimento alla cessazione dei voli Wind Jet", conclued il presidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento