Economia

Scm, nel primo semestre fatturato in crescita a quota 311 milioni

Il trend di sviluppo viene confermato anche dall’acquisizione del 51% di HG Grimme, specialista tedesco nella progettazione e costruzione di macchine per la lavorazione di materiali plastici e compositi

Il Consiglio d’Amministrazione di Scm Group, il colosso riminese nelle macchine per la lavorazione del legno, materiali compositi, plastica, vetro, marmo, metallo e nei componenti industriali,  si è riunito a fine luglio 2017 approvando i dati di bilancio del primo semestre 2017. Nei primi sei mesi dell’anno in corso il gruppo ha fatturato 311 milioni di euro, in crescita rispetto ai 217,7 milioni di euro del 2016. Scm Group ha chiuso l’anno 2016 con un fatturato di 600 milioni di euro, in crescita del 15 percento rispetto al 2015.

Il trend di sviluppo viene confermato anche dall’acquisizione del 51% di HG Grimme, specialista tedesco nella progettazione e costruzione di macchine per la lavorazione di materiali plastici e compositi. L’operazione - perfezionata il 31 luglio 2017 - ha consentito di rafforzare la leadership globale nel settore della produzione di soluzioni tecnologiche per la lavorazione di materiali plastici e compositi, in cui il gruppo SCM è già presente con il marchio CMS.

L’Assemblea degli Azionisti ha inoltre confermato il Consiglio di Amministrazione, così composto:
Giovanni Gemmani, Presidente e Direttore Generale; Andrea Aureli, Amministratore Delegato; Alfredo Aureli, Consigliere; Linda Gemmani, Consigliere.Scm Group si articola in 3 grandi poli produttivi altamente specializzati, con oltre 3.300 dipendenti e una presenza diretta nei cinque continenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scm, nel primo semestre fatturato in crescita a quota 311 milioni

RiminiToday è in caricamento