Energie rinnovabili, il Pd: "Ristrutturare apparato turistico"

Sostenibilità, green economy ed efficienza energetica degli edifici come chiavi dello sviluppo qualitativo del territorio. Se ne parlerà martedì all'incontro del Partito democratico, insieme - tra gli altri - all'assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli

Sostenibilità, green economy ed efficienza energetica degli edifici come chiavi dello sviluppo qualitativo del territorio. Se ne parlerà martedì all'incontro del Partito democratico, insieme - tra gli altri - all'assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli, al consigliere regionale Pd Roberto Piva e al segretario provinciale Pd Rimini, Emma Petitti.

«L’energia e l’ambiente riguardano l’intero territorio e la riqualificazione energetica degli edifici rappresenta un elemento fondamentale per uno sviluppo di qualità – osserva Emma Petitti -. Sfruttando la legislazione esistente, a partire da quella nazionale e regionale, si possono individuare le trasformazioni strutturali per compiere il salto di qualità ambientale da cui non possiamo più prescindere».

Obiettivo primario, continua il segretario provinciale, è la sostenibilità ambientale degli insediamenti turistici e residenziali e la riqualificazione degli edifici esistenti. «Va stimolata la ristrutturazione dell’apparato turistico, ma non solo: la riqualificazione deve interessare l’intero apparato di edifici esistenti in chiave di miglioramento energetico e valorizzazione delle energie rinnovabili».

Le proposte del Pd. «E' importante che le amministrazioni comunali aderiscano al “Patto dei Sindaci verso il 20-20-20” promosso dall’Unione Europea per la riduzione delle emissioni, il potenziamento dell’efficienza energetica e l'aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili - spiega il segretario provinciale - : le azioni portate avanti dai Comuni in questo campo possono rendere le aree urbane più sostenibili, vivibili ed economicamente dinamiche».

Si possono poi prevedere incentivi per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente e il miglioramento energetico degli edifici. «I nuovi strumenti urbanistici sono l'occasione per introdurre criteri per il contenimento dei consumi energetici nei processi di programmazione e progettazione urbanistica ed edilizia – continua Petitti -, riducendo ad esempio gli oneri per chi effettua interventi di bioedilizia e promuovendo le energie alternative».

Qualche dato. «Il 40% dei consumi globali di energia derivano dagli edifici - ricorda infine il segretario provinciale -. Nel 2050 solo il 25% degli edifici esistenti saranno nuovi, mentre il 75% saranno edifici già oggi esistenti e costruiti prima del 1970. Le caratteristiche prestazionali dal punto di vista energetico degli edifici esistenti (sia residenziali, che nel terziario) sono ancora basse: la maggior parte dell’edilizia abitativa sul territorio ha standard costruttivi che si rifanno agli anni ‘60 e’70».

Il dipartimento energia-ambiente del Pd di Rimini è al lavoro per organizzare numerose iniziative che sul territorio provinciale diffondano idee innovative in materia di energia ed efficienza energetica. Quello di domani sarà il primo incontro di una serie. Appuntamento alle 20 al "Mulino" (via Ponte Conca, Misano).

La serata vedrà la partecipazione di Gian Carlo Muzzarelli, assessore regionale alle attività produttive, piano energetico e sviluppo sostenibile, economia verde, edilizia, autorizzazione unica integrata; Roberto Piva, vicepresidente commissione assembleare Politiche per la salute e politiche sociali; Emma Petitti, segretario provinciale Pd Rimini; Emanuele Barogi responsabile dipartimento energia-ambiente del Pd di Rimini e Piero Cecchini, sindaco di Cattolica. L'evento è organizzato dal gruppo assembleare Pd dell'Emilia-Romagna in collaborazione con le unioni comunali Pd di Cattolica e Misano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento