Start Romagna chiude il bilancio 2016 con un attivo di oltre 800mila euro

Per il terzo anno di fila la società ha un utile, un risultato in miglioramento rispetto all’esercizio precedente

L’Assemblea dei soci di Start Romagna ha approvato il bilancio di esercizio 2016 che evidenzia un utile al netto delle imposte di 868.000 euro, un risultato in miglioramento rispetto all’esercizio precedente di oltre 370.000 euro). Il valore della produzione supera gli 82 milioni di euro, Il margine operativo lordo che misura il risultato della gestione caratteristica è di 6,5 milioni di euro. I risultati economici - finanziari  in costante miglioramento consentono alla società di sostenere la rilevante  spesa per il rinnovo del parco mezzi previsto nel piano di investimenti 2016-2018. La Società nel corso del 2016 ha sviluppato percorrenze per 22,3 milioni di km di cui 21,2 milioni di servizi TPL, 1,1 milioni di km servizi speciali. La  forza lavoro media l’anno 2016 è stata di 945 unità ; gli autobus di proprietà (TPL, scuolabus e noleggio) sono 611 dislocati in 4 depositi principali; inoltre l’azienda gestisce l’attività di traghetto con 2 natanti nel porto di Ravenna. L’annualità 2016 rappresenta il quinto anno di gestione unitaria dei servizi di trasporto pubblico locale nei bacini di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Si tratta di un lasso di tempo significativo per effettuare un bilancio del processo di aggregazione, può essere significativo prendere come riferimento il bilancio 2011, approvato da Start Romagna ma riguardante i valori dei singoli bilanci delle tre aziende aggregati più i costi relativi alla nascita di Start.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento