menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Troppi morti in mare, migliorare le condizioni di lavoro dei pescatori"

Quella Luciano Gasparro, 47 anni di Gabicce, pescatore deceduto nella notte tra l'11 e il 12 ottobre sul peschereccio Marinella, al largo di Cattolica, è la terza morte di un pescatore avvenuta negli ultimi due anni

Quella Luciano Gasparro, 47 anni di Gabicce, pescatore deceduto nella notte tra l'11 e il 12 ottobre sul peschereccio Marinella, al largo di Cattolica, è la terza morte di un pescatore avvenuta negli ultimi due anni. Lo fa notare Marco Rinaldi, della Flai-Cgil di Rimini.

Il sindacalista fa notare che "La pericolosità di questo tipo di lavoro non può essere una giustificazione alla troppo alta incidenza di infortuni". "Le istituzioni locali addette ai controlli, assieme a Sindacati ed Armatori, dovrebbero riunirsi costruttivamente - è la proposta di Rinaldi - per decidere insieme quali siano gli adempimenti sulla sicurezza migliorabili, anche quelli che pur non essendo obbligatori sono sicuramente opportuni".


La Flai Cgil chiederà di riconvocare il tavolo locale che si tenne già un anno fa, tra tutti i soggetti che rappresentano il mondo della pesca, e le istituzioni e tecnici che si occupano della sua sicurezza, per provare a concordare come migliorare le condizioni di lavoro di questo settore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento