Turismo, agosto con il segno più nonostante il maltempo: "Confermato il nostro appeal"

Con i dati del mese di agosto sui flussi turistici nella provincia di Rimini, il bilancio della stagione estiva e, più in generale, del 2014 si va sempre più delineando

Con i dati del mese di agosto sui flussi turistici nella provincia di Rimini, il bilancio della stagione estiva e, più in generale, del 2014  si va sempre più delineando. A fronte della perdurante crisi economica, cui si è andato a sommare un andamento meteorologico altalenante, i dati a livello provinciale evidenziano un mese di agosto migliore dello scorso anno (+4,6% gli arrivi, +0,7 i pernottamenti). Su base annuale, il bilancio dei primi otto mesi dell’anno, rispetto al 2013, vede un incremento degli arrivi (+2,8%) e una contrazione dei pernottamenti (-0,5%).

Andando a scomporre i dati (Italia/Estero), il mese di agosto ha registrato negli arrivi italiani un +4,7% e un +4,2 in quelli esteri; +0,4% nei pernottamenti italiani, +1,6% in quelli stranieri. Più variegata la situazione complessiva relativa ai primi otto mesi del 2014. Se gli arrivi globali aumentano del 2,8% rispetto all’anno scorso, l’incremento scaturisce da un +4% degli italiani e da una contrazione degli arrivi dall’estero (-1%). La diminuzione dei pernottamenti complessivi (-0,5% rispetto al 2013) è frutto della sostanziale invarianza di quelli italiani cui si somma però il calo del 2% delle notti trascorse dagli stranieri.

Analizzando più in dettaglio il mese di agosto, si rileva che la permanenza media dei turisti nelle strutture ricettive è pari a 5,9 notti, un dato che somma i 5,8 giorni degli italiani e i 6,2 degli stranieri. Si conferma la flessione dei flussi turistici dalla Russia (-5,3% gli arrivi, -0,4% le notti trascorse), mentre si registra l’incremento dei tedeschi (+7,6% gli arrivi, +3,7% i pernottamenti) che anche a livello assoluto confermano il loro primato con 35.979 arrivi, davanti a russi (28.616), francesi (16.740) e svizzeri (13.233).

“Se alla recessione economica dell’Italia e dell’Europa, alle tensioni internazionali, in particolar modo quelle relative alla crisi russo-ucraina, sommiamo anche un’estate non proprio baciata dal sole – è il commento del presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali - i dati dei primi otto mesi del 2014 confermano sostanzialmente l’appeal e la competitività del nostro territorio. La ripresa del mercato italiano si consolida con i numeri di agosto, e se guardiamo ai flussi provenienti dall’estero osserviamo che a fronte della prevedibile flessione della domanda russa, migliorano decisamente le performance riconducibili a quei Paesi che nel 2014 meno hanno risentito della recessione, Germania in primis, ma anche Svizzera, Austria e Paesi Bassi. Un segnale, questo, che fa ben sperare per il futuro.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento