Turismo sostenibile, decolla il procetto Intouract

Presentato il progetto INTOURACT-Integrated Tourism Action, che vede la partecipazione di 11 soggetti delle differenti nazioni del Sud Est Europa, ed è coordinato dalla Provincia di Rimini

Presentato il progetto INTOURACT-Integrated Tourism Action, che  vede la partecipazione di 11 soggetti delle differenti nazioni del Sud Est Europa, ed è  coordinato dalla Provincia di Rimini. "Il progetto – come illustrato dal Coordinatore Generale Enzo Finocchiaro - prevede la realizzazione di 11 piani di azione locali per il turismo sostenibile, mira ad un approccio integrato nella pianificazione dello sviluppo turistico, assicurando sinergie con le politiche regionali e promuovendo non solo le destinazioni turistiche più famose, ma anche le aree a loro circostanti".

Da più di 10 anni la Provincia di Rimini è impegnata per affermare un modello di turismo di massa più sostenibile, vale a dire a minor impatto ambientale pur nel miglioramento  dei benefici per tutti  gli operatori economici, per i turisti   e per la comunità provinciale in generale. Abbiamo in questi anni realizzato molteplici iniziative e raggiunto risultati che sono stati premiati a livello internazionale e nazionale, l’abbiamo fatto sempre in stretta collaborazione con i Comuni, le Associazioni degli imprenditori turistici locali, le Associazioni ambientali e di Volontariato.

L’Europa, riconoscendo l’originalità del nostro percorso e la qualità dei risultati raggiunti, ci ha affidato, nel ruolo di Coordinatore, il Progetto “InTourAct- Integrated Tourism Action Plans for SEE Excellence”, il cui obiettivo, da  conseguire da oggi al Settembre 2014, è quello promuovere uno sviluppo turistico sostenibile nelle destinazioni partner del progetto, favorendo la massima partecipazione nelle definizione delle strategie e delle azioni concrete.

Più in specifico il Progetto SEE Intouract mira a garantire un approccio integrato nella pianificazione dello sviluppo del turismo, promuovendo non solo le destinazioni turistiche centrali, ma anche le aree circostanti, attraverso l'estensione della stagione turistica, la conseguente riduzione della concentrazione di turismo e favorendo in tal modo una migliorata sostenibilità ambientale ed economica. Attraverso la sperimentazione di modelli innovativi di offerta, si mirerà ad aumentare l'attrattività e la competitività delle  destinazioni partner  e dei distretti turistici dei paesi del Sud Est Europa.

Sono 10 i partners del progetto InTourAct, più la nostra Provincia che ha il ruolo di Coordinatore, 8 di questi partners appartengono alla UE, 2 alla Croazia e 1 alla Bosnia Herzegovina. Più in specifico: Province of Rimini - Italy; West-Pannon Regional Development Company - Hungary; Lake Balaton Development Coordination Agency - Hungary; Province of Campobasso - Italy; Municipality of Lecce - Italy; Municipality of Kavala - Greece
Business Support Centre Kranj - Slovenia; Municipality of Blagoevgrad - Bulgaria; City of Dubrovnik - Croatia; Town of Glina - Croatia; Sarajevo Economic Region Development Agency - Bosnia and Herzegovina

Il Progetto InTouract dispone di un budget pari a 1.371.000 euro e si realizzerà attraverso sei azioni principali e numerosi e più specifici interventi. Oggi  con il  Meeting del “Calcio di Inizio” si parte ufficialmente: venerdì si uniranno ai lavori due operatori turistici, Luca Cevoli- AIA Riccione e Riccardo De Silvestri- Albergo Lago Verde Pennabilli,  che porteranno testimonianza ai Partners stranieri  di due significative esperienze di Turismo Sostenibile realizzate nell’area provinciale .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento