Turismo, un software che calcola la tassa di soggiorno

La Provincia di Rimini amplia gli strumenti a servizio della rilevazione statistica della domanda turistica: dal 14 gennaio il software To.We.R. avrà una nuova funzione per il calcolo della tassa di soggiorno

La Provincia di Rimini amplia gli strumenti a servizio della rilevazione statistica della domanda turistica: dal 14 gennaio il software To.We.R. avrà una nuova funzione per il calcolo della tassa di soggiorno. To.We.R., il programma micro-gestionale gratuito messo a disposizione dalla Provincia a beneficio degli operatori per la rilevazione dei dati statistici sulla domanda turistica, dal 14 gennaio 2013, si arricchirà con una nuova funzione per il calcolo della tassa di soggiorno.

A tale proposito è importante specificare subito che la tassa di soggiorno è una tassa comunale e che – di conseguenza – spetta al gestore verificare la congruità dei risultati del calcolo con il regolamento comunale per il necessario adempimento e i relativi versamenti attraverso il portale del Comune di Rimini (https://www.comune.rimini.it/servizi/comune/tributi_comunali/imp_soggiorno/pagina45.html) La nuova funzione del programma To.We.R. garantisce il segreto statistico dei dati e sarà attiva soltanto nell’area di lavoro dell’utente e accessibile esclusivamente tramite password. “Potremmo definirlo un importante upgrade”. Ha commentato l’assessore provinciale agli Osservatori Statistici, Juri Magrini”. “Una nuova funzione per uno strumento informatico (il software gestionale To.We.R.) che ha avuto ottimi riscontri presso l’utenza”.

“Il progetto To.We.R. – ha sottolineato Magrini – ha un indiscutibile valore sinergico per il sistema turistico/economico riminese: infatti, nasce da un costante e ‘virtuoso’ lavoro dell’Ufficio Statistica della Provincia in sintonia con L’Associazione Albergatori Riminese”. Il progetto è nato e si è sviluppato per migliorare la performance del sistema di rilevazione dati, ma anche per consentire analisi di marketing sempre più mirate”. “In massima sintesi, è la Pubblica Amministrazione che fornisce strumenti informatici agli utenti (in questo caso, agli operatori turistici) in base a esigenze che è l’utenza stessa a ispirare o a segnalare”.

Ecco alcune doverose informazioni tecniche: chi utilizza un proprio software gestionale che non ha ancora attiva la funzione per il ‘calcolo della tassa di soggiorno’, dovrà verificare la tipologia di dati inviati al sistema To.We.R., dopodiché sarà possibile utilizzare le relative voci di menu. Per la consultazione di prova, andare alla pagina https://caprovincia.rimini.it ed inserire username (dataentry) e password (dataentry). Per la richiesta delle credenziali (per coloro che non hanno ancora aderito al sistema) e la documentazione, visitare la pagina: https://www.provincia.rimini.it/informa/statistiche/index_stat.html.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento