Un impianto innovativo: al Park Hotel di Rimini energia amica dell'ambiente:

L’assessore Stefania Sabba dichiara che "questo è un ulteriore passo avanti nell’attuazione delle misure del Piano Energetico e del Piano Clima e che rappresenta un notevole contributo a sperimentazione soluzioni innovative nel nostro territorio"

La Provincia di Rimini ha aggiudicato alla ditta Enercei Srl la gara per l’appalto della progettazione, l’installazione ed il monitoraggio di un impianto di solar cooling all’Albergo Park Hotel di Rimini Il progetto è il risultato dalla partecipazione della Provincia al progetto IPA Adriatic Adriacold, che ha come obiettivo generale quello di studiare, valutare e costruire prototipi di nuove tecnologie per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti nell’area Adriatica, per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Nello specifico alla provincia di Rimini è affidata la sperimentazione inerente il settore del ricettivo turistico

La Provincia di Rimini, infatti, tramite il progetto Adriacold ha il compito di realizzare studi e azioni per migliorare l’efficienza energetica degli edifici tenendo conto delle specificità climatiche dell’area Adriatica, prevedendo anche, in collaborazione con gli altri partner, all’elaborazione di veri e propri prototipi di impianti innovativi per il riscaldamento e il raffrescamento dei immobili.

In particolare tra le azioni previste dal progetto, la Provincia di Rimini dovrà curare l’installazione, la manutenzione ed il monitoraggio di un impianto di solar cooling per il raffrescamento che sarà collocato presso un albergo della provincia di Rimini (il Park Hotel scelto attraverso apposito bando nei mesi scorsi). Il comparto turistico può svolgere un ruolo cruciale nei prossimi anni per l’implementazione di politiche volte alla riduzione dei consumi e all’efficientamento degli immobili destinati alle attività turistico-ricettive.

La ditta Enercei Srl curerà l’installazione di un innovativo impianto solare per il raffrescamento con collettori solari a concentrazione di potenza pari a 44 kW e con pompa di calore a doppio effetto ad assorbimento di potenza pari a 23 kW. L’impianto ha un valore economico pari a 172.000 euro, interamente finanziati dal progetto europeo. La proprietà dell’impianto è della Provincia di Rimini, che potrà indagare e misurare i risparmi ottenuti e confrontarli con gli altri 5 impianti pilota installati presso altri edifici scelti dagli altri partner del progetto.

Da una prima stima l’impianto permetterà un risparmio di energia per il raffrescamento estivo pari a 20.500 kWh (traducibili in 5.059 kgCO2/anno evitate) e un risparmio per la produzione di acqua calda sanitaria durante l’inverno pari a 6.133 kWh (traducibili in 1.914 kgCO2 evitate).

L’assessore Stefania Sabba dichiara che "questo è un ulteriore passo avanti nell’attuazione delle misure del Piano Energetico e del Piano Clima e che rappresenta un notevole contributo a sperimentazione soluzioni innovative nel nostro territorio. Solo così si contribuisce in modo positivo ad uscire dalla crisi aiutando l’economia in sintonia con una visione di sostenibilità ambientale dalla quale è evidente che non si può prescindere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento