menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una task force operativa per la spiaggia: autorizzazioni più semplici

Nella mattinata di martedì il sindaco Andrea Gnassi e l'assessore Roberto Biagini hanno incontrato in residenza comunale una vasta rappresentativa di operatori balneari

Nella mattinata di martedì il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore Roberto Biagini hanno incontrato in residenza comunale una vasta rappresentativa di operatori balneari, alla presenza dei tecnici degli uffici comunali. Sul tavolo il tema della spiaggia e delle possibilità di intervento per arrivare pronti alla prossima stagione balneare. Il sindaco ha aperto l’incontro ribadendo l’importanza di mantenere vivo il confronto tra l’amministrazione comunale e le categoria che operano sulla spiaggia, un settore di vitale importanza per la nostra economia, che da sempre caratterizza la nostra offerta turistica.

Un settore che deve dimostrare di essere al passo con i tempi, adeguandosi ai cambiamenti di stili di vita e delle nuove esigenze dei turisti. Amministrazione e operatori devono quindi intervenire su due piani: da una parte cercare di risolvere le problematiche contingenti, dall’altra lavorare in ottica futura, ponendo le basi per un nuovo e moderno modello di spiaggia e sempre seguendo le linee di una pianificazione strategica. Nel corso dell’incontro è stata ufficializzata la costituzione di una “task force” che coinvolge i dirigenti e i tecnici dell’ufficio del demanio, dello sportello unico delle imprese e dell’ufficio pianificazione, chiamata a rispondere a tutti i dubbi degli operatori di spiaggia. Primo compito di questa unità operativa sarà quello di predisporre una procedura autorizzativa tipo, che segua le linee della semplificazione amministrativa, che non richieda quindi pratiche ridondanti o già in possesso degli uffici. Secondo compito sarà quello di implementare il vademecum che guida i tecnici nella predisposizione delle domande secondo le osservazioni presentate dagli operatori balneari. All’unità operativa spetta anche la prima valutazione tecnina delle proposte di modifica di alcuni aspetti del piano spiaggia.

Guardando al futuro invece, il sindaco ha chiesto agli operatori balneari di siglare un patto con l’amministrazione: a fronte dell’impegno a risolvere la situazione attuale (cosa possibile dai campi da gioco ad altri servizi) – nata dall’evolversi del quadro normativo e da fattori esogeni all’amministrazione – il sindaco ha invitato le categorie a mettersi al lavoro per elaborare e presentare nell’arco di qualche mese progetti per la riqualificazione degli stabilimenti, in linea con le indicazioni contenute nel Masterplan e nel piano strategico e per disegnare la spiaggia del futuro, perché non è mettendo una pezza, una proroga, una deroga e rimandando il problema della riqualificazione che si possono offrire servizi innovativi e di qualità ai riminesi e ai turisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento