Valleverde, aggiudicata la proprietà. "Fiducia per il settore industriale locale"

Sindaco e vicesindaco, lunedì chiederanno un incontro con la nuova proprietà, al fine di approfondire le linee del piano aziendale a tutela dell'occupazione a garanzia dei lavoratori dell'azienda

Come preannunciato il 30 aprile, l’offerta pervenuta ha permesso che si potesse organizzare la vendita competitiva alla quale hanno partecipato altre 3 società, dando così prova che il marchio Valleverde ha ancora tanto da dire sul mercato calzaturiero italiano. Dopo l’ultimo bando deserto con prezzo fissato a 7.000.000 di euro è pervenuta l’offerta di Brand Diffusion srl, pertanto è stata tempestivamente organizzata la vendita competitiva alle medesime condizioni dell’offerta pervenuta. Per tale motivo è stato prorogato l’esercizio provvisorio al 30 giugno.

La vendita è stata caratterizzata da rilanci che hanno portato il prezzo di acquisto a 9 milioni di euro, aggiudicando quindi la proprietà alla Silver 1 srl con sede legale a Lugo. Prezzo di aggiudicazione al di sopra di tutte le previsioni possibili, tenuto conto che l’esercizio provvisorio prevedeva la chiusura al 30 aprile scorso, con prospettiva di chiusura dell’azienda e di smantellamento per la vendita dei singoli componenti (marchio,
immobili, attrezzature e altro), ciò dopo che risultavano andate deserte ben sei vendite competitive organizzate in due bandi.

"Notizia molto positiva per la salvaguardia occupazionale di una importante realtà aziendale con un brand riconosciuto sul territorio nazionale ed estero. Maggiore è la soddisfazione per la predominanza della occupazione femminile che l’azienda vanta", afferma l'assessore regionale alle attività produttive Palma Costi. "Questa notizia - esordisce il sindaco Domenica Spinelli - imprime fiducia al territorio e al settore industriale locale, l’impegno degli investitori sono il sintomo che qualcosa può cambiare e sono proprio lo strumento principe perché ciò avvenga. Ora ci auspichiamo che questo sia l’inizio di un vero e proprio rilancio di un’azienda che ha ancora moltissime potenzialità. Per tutta l’Amministrazione la vicinanza ai lavoratori è la priorità massima e la ricerca di soluzioni affinché l’occupazione aumenti è un punto fondamentale. Ribadiamo la grande soddisfazione soprattutto per quanto riguarda la rioccupazione del personale dipendente, che in maniera graduale porterà all’impiego dell’ 80% degli addetti".

"Siamo stati fiduciosi che qualcosa di positivo dovesse accadere, anche nei momenti più difficili - dichiara il vicesindaco Gianluca Ugolini -. Non abbiamo perso occasione, in questi anni, di dimostrare con azioni concrete la nostra vicinanza ai lavoratori. Auspichiamo che il rilancio dell’azienda porti, sin da subito, gli effetti desiderati sia a livello locale che nazionale". Sindaco e vicesindaco, lunedì chiederanno un incontro con la nuova proprietà, al fine di approfondire le linee del piano aziendale a tutela dell’occupazione a garanzia dei lavoratori dell’azienda.

"In tempi in cui la crisi economica picchia forte - ha commentato il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi - notizie come l'acquisizione di Valleverde meritano di essere rimarcate con la giusta, fondamentale importanza. Non era facile, ma essere riusciti a dare un futuro a un marchio storico del nostro territorio e a tantissimi lavoratori è un risultato merito dell'impegno di tutti, dall'azienda, ai dipendenti, alle organizzazioni sindacali e alle istituzioni regionali e locali. Adesso davvero l'auspicio di tutti è quello che Valleverde torni alla piena operatività e, anzi, rilanci e sviluppi. Ne andrà a vantaggio di tutta la Provincia di Rimini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una notizia attesa da tempo e che apre prospettive interessanti per il futuro di Valleverde - dichiarano i consiglieri regionali Nadia Rossi e Giorgio Pruccoli -. Il pensiero va in primis ai lavoratori che hanno contribuito a fare di Valleverde un'azienda di primo piano non solo nel nostro territorio, ma anche all'estero. Persone, intere famiglie che non si sono mai arrese nonostante l'incertezza che ogni giorno si avvertiva appena varcato il cancello di via delle Piane a Coriano. Ora attendiamo gli sviluppi, consapevoli che il nuovo investitore romagnolo ha appena acquisito un patrimonio di qualità, tradizione e soprattutto umano che deve essere mantenuto e magari in futuro prossimo rilanciato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento