Vendemmia 2015: sui colli riminesi ci si prepara a un'ottima annata di alta qualità

L'estate calda ha favorito la perfetta maturazione delle uve, già a pieno regime la raccolta dei bianchi

Quantità superiore al 2014 e con una qualità da ottima a eccellente. Le prime stime sulla vendemmia 2015 nelle colline riminesi fanno ben sperare i produttori locali che, nei vigneti, sono già quasi tutti alle prese con la raccolta delle uve bianche. Una stagione caratterizzata dalla primavera che ha favorito le fasi fenologiche, per lasciare poi il posto a un'estate calda, mitigata nella seconda metà di agosto da provvidenziali piogge, ha sancito un percorso decisamente positivo della maturazione dei grappoli con l'accumulo di sostanze aromatiche e polifenoliche. Buone le sensazioni per le case vinicole della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini che, al più tardi dopo la prima decade di settembre, inizieranno a vendemmiare anche le uve rosse. "Le premesse ci sono tutte - commenta Gaetano Callà, presidente della Strada - e siamo certi di ottenere dei vini di qualità eccellente".

"Un'estate asciutta, con la pioggia caduta al momento giusto - spiegano dal Podere dell'Angelo a Vergiano - hanno prodotto un'uva molto bella e di ottima qualità. Ci attendiamo una produzione che, per ettaro, si aggira attorno ai 70/80 quintali. Al momento i rossi non hanno ancora raggiunto una maturazione perfetta ma, se il tempo non ci farà delle sorprese, entro il 10 di settembre partiremo con la raccolta".

"I bianchi sono già stati raccolti - aggiungono dal Podere Vecciano a Coriano - e i parametri sono tutti buoni grazie a un luglio molto caldo e all'assenza di parassiti che avrebbero potuto rovinare le uve che avranno una resa tra i 90 e 100 quintali per ettaro. Per quanto riguarda i rossi, la vendemmia dei precoci è in calendario per l'8 settembre. Secondo gli ultimi campionamenti fatti, il grado alcolico dovrebbe attestarsi intorno ai 13,5°".

"La maturazione delle uve è ancora un po' indietro - raccontano dalla Fiammetta di Montecolombo - e inizieremo a vendemmiare i bianchi la prossima settimana mentre, per i rossi, andremo a iniziare dopo il 10 settembre. I grappoli, comunque, sono tutti belli e sani tanto da farci sperare in una produzione di qualità decisamente superiore a quella del 2014 con una resa tra gli 80 e i 90 quintali per ettaro".

"La vendemmia dei bianchi è a pieno regime mentre, per quanto riguarda i rossi, abbiamo già iniziato con il Merlot - sottolineano dalla Tenuta del Monsignore a San Giovanni in Marignano. - Rispetto al 2014 la qualità è nettamente superiore, un'uva che è una meraviglia nonostante temessimo una maturazione troppo precoce a causa del caldo. Sul Merlot siamo arrivati a 14° di alcol e anche per i Sangiovese, che inizieremo a vendemmiare dal 10 settembre, la gradazione è ottimale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento