menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

25 aprile in ricordo di Sandro Pertini

Il 25 aprile sarà dedicato alla figura di Sandro Pertini, settimo presidente italiano (1978 – 1985), che è riuscito a unire sotto la sua carismatica figura l’intera penisola

Il 25 aprile sarà dedicato alla figura di Sandro Pertini, settimo presidente italiano (1978 – 1985), che è riuscito a unire sotto la sua carismatica figura l’intera penisola. A microfono aperto, in piazza Cavour a Rimini dalle 15, ognuno potrà ricordare attraverso libri, citazioni o semplicemente i propri ricordi, il partigiano Pertini che ha difeso i valori della Resistenza scritti nella Costituzione. Tra le note musicali del coro delle Mondine di Novi Modena che si esibiranno per l’occasione.

A fare da sfondo all’evento ci saranno poi una ventina di associazioni che, insieme all’Anpi di Rimini, saranno presenti per partecipare alla ricorrenza storica e invitare alla riflessione su temi come libertà e giustizia sociale. Due concetti cardine e inscindibili per Sandro Pertini impegnato per un Paese veramente democratico che si fondasse su questi principi. Un appello che ha a più riprese rivolto ai giovani, richiamati ai valori della legalità e dell’onestà, come eredi della nuova Resistenza.

Le celebrazioni della giornata della Liberazione dal nazifascismo inizieranno la mattina alle 10 al parco Cervi di Rimini presso il monumento alla Resistenza, con l’inizio del corteo che terminerà in piazza Cavour alle 11, dove si terrà un’orazione pubblica di Sante Rodriguez, rappresentante dell’Anpi di Rimini. Ma già a partire dalla settimana precedente, l’Anpi di Rimini propone diversi appuntamenti. Il 20 aprile, alle 17, nel chiostro della biblioteca Gambalunga, via Gambalunga 27, a Rimini, è in programma la presentazione  del libro “Partigiani, popolazione e guerra sull’Appennino – L’8a brigata Garibaldi Romagna” di Roberta Mirra e Simona Sallustri.

Interverranno Paolo Zaghini, presidente Istituto storico di Rimini e Massimo Pulini, assessore alla Cultura del Comune di Rimini. Alle 21 ci si sposta nella cineteca per la proiezione di “Il sorriso del Capo”, il documentario di Marco Bechis che darà inizio al cineforum pensato per l’occasione. Seguiranno, il 27 aprile e il 30 aprile le visioni rispettivamente di “L’uomo che nacque morendo” di Luigi Faccini e “Fragheto, una strage: perché?” di Florestano Vancini. Il 22 aprile, poi, in piazza Cavour alle 16, si terrà una lezione di Gaetano Alessi, giornalista free lance autore del libro “Le eredità di Vittoria Giunti” partigiana e primo sindaco donna in Sicilia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento