A Riccione il Beach Line Festival: la spiaggia si colora di oltre 200 campi da gioco

Il quartier generale del Beach Line Festival si installerà già nella giornata di domenica, nel grande tendone montato sulla spiaggia antistante piazzale Azzarita

Da lunedì di Pasqua a sabato 6 aprile la spiaggia di Riccione torna a colorarsi con oltre 200 campi da gioco di beach volley. E’ il Beach Line Festival, il grande meeting sportivo che AlpeTour, il maggior tour operator tedesco nel segmento giovanile e sportivo, con sede a Starnberg (Monaco di Baviera) e Funtec, prestigioso brand di attrezzature sportive, organizzano da 16 anni consecutivi nella Perla Verde, con la collaborazione dell’Assessorato al turismo e di PromHotels Riccione, per la logistica e la sistemazione albeghiera.

Il quartier generale del Beach Line Festival si installerà già nella giornata di domenica, nel grande tendone montato sulla spiaggia antistante piazzale Azzarita. Da qui i campi da gioco si stenderanno sulla spiaggia, in direzione Nord, fin quasi al Rio Marano, e per oltre 300 metri in direzione Sud. Ne verranno montati circa 200, per consentire lo svolgimento delle centinaia e centinaia di partite in cui si misureranno gli oltre 1300 giocatori, dagli 8 anni di età agli over 40, già iscritti alla sedicesima edizione del meeting. Molti di questi atleti hanno già partecipato a precedenti edizioni della manifestazione. Infatti la percentuale di ritorno, gli organizzatori ne vanno giustamente orgogliosi, è di oltre il 70 per cento.

Sotto il profilo ricettivo, la manifestazione coinvolge quest’anno 23 hotel riccionesi, un campeggio, alcuni appartamenti turistici riservati allo staff, per un totale di circa 8.100 presenze, calcolate moltiplicando il numero degli iscritti per la durata dell’evento. Ma negli anni il Beach Line Festival ha stretto collaborazioni anche con numerosi operatori della città. Per questa edizione sono convenzionati 23 ristoranti, 9 esercizi pubblici (bar di spiaggia, rosticcerie, gelaterie), negozi sportivi, due palestre, oltre alle Terme e il Parco Oltremare, che offrono trattamenti e ingressi a prezzi ridotti.

Da non dimenticare, infine, nel sottolineare la dimensione corale che il Beach Line Festival ha ormai raggiunto, il grande ruolo giocato dai bagnini, i concessionari di spiaggia che mettono a disposizione gratuita della manifestazione non solo l’arenile ma anche tutti i servizi connessi, dall’assistenza al montaggio dei campi, all’uso dei servizi igienici.

“Quella sperimentata con il Beach Line Festival – commenta il Sindaco Massimo Pironi – è la modalità con cui la città di Riccione è stata vincente negli anni. Dobbiamo lavorare sugli eventi, consolidando gli accordi con questi grandi partner, che come AlpeTour si dimostrano di grande credibilità, e un sistema che non guardi all’interesse particolare, ma all’interesse di tutta la città. Riccione possiede asset straordinari, è una città gradevole, ben organizzata. Sono le stesse organizzazioni a cercarci per realizzare eventi sportivi o culturali. Dobbiamo avere il coraggio di misurarci con nuovi moduli organizzativi, passando da un sistema più artigianale, che oggi ha fatto il suo tempo, a nuovi modelli di collaborazione tra pubblico e privato.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento