menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Applausi e allegria per il finale del Festival di Montegridolfo

I concerti al Castello si sono conclusi sulle note del Trio Iftode che hanno trascinato i presenti tra sentimenti ed emozioni

Con l’allegria del Trio Iftode sabato sera si è concluso il Festival di Montegridolfo. Il celebre Trio rumeno di Galeata ha scelto Montegridolfo per riprendere a suonare e, il pubblico è accorso con entusiasmo nell’antico castello malatestiano.

Le note del Trio Iftode hanno trascinato i presenti tra i sentimenti e le emozioni. Tanta spensieratezza con i valzer viennesi degli Strauss, ma anche commozione come quando l’Assessore alla Cultura Marco Musmeci, ha ricordato il 76° Anniversario della Liberazione dalla guerra e dal giogo nazifascista di Montegridolfo e i musicisti sul momento, hanno suonato l’Ave Maria di Franz Schubert.

Questo Festival nato quasi per caso, non ha lesinato i momenti di forte intensità emotiva: da La Strada intonata da un maestro dell’Orchestra Toscanini quale dono per il compleanno di Alberta Ferretti, ai virtuosismi del Settecento di Luigi Boccherini e Wolfang Amadeus Mozart con gli archi dell’Ensemble della Filarmonica, fino al tourbillon della Csárdás di Vittorio Monti magistralmente interpretata da Teddi Iftode accompagnato dai figli Vlad e Radu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento