Biblioterapia: si conclude la rassegna con un viaggio negli spazi magici di biblioteche e studioli

Si conclude sabato 7 dicembre nella Sala del Giudizio, Museo della città, alle ore 17 la rassegna “Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri”, con un viaggio affascinante negli spazi magici di biblioteche e studioli, condotto dalla critica letteraria accademica dei Lincei Lina Bolzoni, che racconterà la lettura attraverso i grandi miti e i grandi autori.  La lettura è lo strumento per andare "al di là dei limiti del tempo e dello spazio" in una sorta di  "dialogo sublime" con chi scrive. Una tesi non del tutto condivisa da Marcel Proust, lo scrittore-mito moderno che ha praticato e  descritto i piaceri del leggere. Non per caso, dunque, l'idea della Meravigliosa solitudine, che dà il titolo al suo ultimo libro, viene proprio da Proust. La sua è appunto una solitudine meravigliosa, “perché è popolata delle voci degli autori che leggiamo e nello stesso tempo è un'esperienza che ci permette di riconoscere il nostro io più segreto, di ritrovare in noi il ritmo nascosto che si esprimerà nella scrittura”. In questo tempo in cui cambiano i modi di comunicare, e dunque di pensare, è giusto chiedersi se questo non comporti anche una trasformazione dell’esperienza profonda, personale e vitale della lettura.  Difficile credere che l’umanità rinunci a questo piacere speciale, che apre la mente, fa entrare in altri mondi possibili, comunica la bellezza. Dovremmo forse allora ripensare all’utopia di John Ruskin, il raffinato scrittore e critico d'arte inglese, che “proponeva di armare gli eserciti di libri, invece che di baionette, di creare una rete di biblioteche pubbliche perché i libri aprono a tutti la possibilità di far propri i più grandi tesori, di dialogare alla pari con i più grandi uomini del passato”.
 
 Lina Bolzoni  ha insegnato Letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa e alla New York University. È socia della Accademia Nazionale dei Lincei e della British Academy. Ha curato l’edizione delle Opere letterarie di Tommaso Campanella e la parte introduttiva della mostra La fabbrica del pensiero: dall’arte della memoria alle neuroscienze (Firenze-Parigi 1990). Per Adelphi ha curato l’edizione dell’Idea del theatro e di testi inediti di Giulio Camillo (2015) e per l’Istituto della Enciclopedia Italiana ha curato il volume L’ “Orlando Furioso” nello specchio delle immagini (2014). Per Einaudi ha pubblicato: La stanza della memoria (1995), La rete delle immagini (ultima edizione 2009), vincitore del Premio speciale del Presidente al Premio Viareggio e del Premio Brancati per la saggistica, Il cuore di cristallo (2010) e Una meravigliosa solitudine (2019), con il quale ha vinto ha vinto la IX edizione del Premio De Sanctis. 
Piero Meldini, già Direttore della Biblioteca Gambalunga, è autore di cinque romanzi: L’avvocata delle vertigini (Adelphi, 1994), Premio Bagutta Opera Prima; L’antidoto della malinconia (Adelphi, 1996), Premio Selezione Campiello; Lune (Adelphi, 1999); La falce dell’ultimo quarto (Mondadori, 2004), Premio Matelica e finalista al Premio Viareggio; Italia. Una storia d'amore (Mondadori, Milano, 2012). Ha scritto inoltre libri di storia contemporanea, storia locale, storia dell’alimentazione e della cucina. Nel 2005 la città di Rimini gli ha conferito il Sigismondo d'Oro. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • L'autobiografia erotica "Play with Fire" di Nicoz Balboa a Rimini

    • solo oggi
    • 23 ottobre 2020
    • Bar Lento
  • Alessandro Giovanardi apre il ciclo di dialoghi sull'arte, sulla moda e sulla bellezza

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo

I più visti

  • A bordo del treno a vapore per fare tappa alla sagra delle castagne di Marradi

    • 25 ottobre 2020
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Il Tartufo bianco è protagonista a Sant'Agata Feltria ogni domenica di ottobre

    • Gratis
    • dal 4 al 25 ottobre 2020
  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento