menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La delfina Pelè

La delfina Pelè

Nel giorno del 92esimo compleanno Riccione festeggia i 50 anni della Delfina Pelè

Questa grossa femmina di tursiope, protagonista assoluta della Laguna dei Delfini, continua a fare sorridere, emozionare e commuovere i visitatori, fra i quali tanti bambini e gruppi scolastici che anche grazie a lei imparano il rispetto per l'ambiente e per il mare

1972, sono gli anni del boom: Riccione è la meta da sogno degli italiani e la metafora dell’estate. Fra riflettori, programmi tv e servizi di tendenza, sta per incominciare una delle più belle storie d’amore mai raccontate: quella fra la Perla Verde e Pelé una giovane delfina molto speciale appena arrivata al Delphinarium, battezzata così per la sua abilità nel palleggiare e agguantare il pesce al volo. Tanto tempo è passato, domenica Riccione si appresta a festeggiare il suo 92° compleanno di comune autonomo in programma a Oltremare in compagnia della Famija Arciunesa in una giornata dove il Parco è messo a disposizione da Costa Parchi per favorire un momento di convivialità e aggregazione fra famiglie, ma la dolcezza e la convivialità di Pelè non sono  mai cambiate. Questa grossa femmina di tursiope, protagonista assoluta della Laguna dei Delfini, continua a fare sorridere, emozionare e commuovere i visitatori, fra i quali tanti bambini e gruppi scolastici che anche grazie a lei imparano il rispetto per l’ambiente e per il mare.

Per uno strano destino Pelé non è mai stata mamma ma per temperamento e saggezza – che le sono valsi il ruolo di “nonna” adottiva –  ha tuttora un ruolo determinante all’interno del delicato equilibrio del gruppo sociale esistente. Pelé non è competitiva con le altre femmine, ha il potere di ammansire i maschi più “rampanti” ma, soprattutto, si mostra materna con i cuccioli, che ama accudire e far giocare. Bastano una toccata di pinna o una puntatina con il rostro (l’estremità frontale del muso) perché equilibrio e pace tornino a regnare in Laguna, mentre addetti e visitatori continuano ad apprezzare e ammirare questa “nonna” ad honorem”, Texana di origine ma Riccionese a tutti gli effetti!

E come tale, in occasione del 92° compleanno di Riccione, domenica prossima, subito dopo “La Voce dei Delfini” delle ore 11.45, anche Pelé sarà festeggiata con un’allegra manifestazione collettiva condotta da Alan Lucarelli, “voce” di Oltremare, ospiti Leandro Stanzani e Barbara Marchiori, insieme al pubblico, agli addestratori e ai delfini della Laguna: ci saranno cori, applausi e una torta un po’ particolare. Sempre nella giornata di domenica, un’altra sorpresa attende i visitatori e tutti i soci di Famija Arciunesa: dalle 12.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 18, prenotandosi con lo staff di Oltremare, sarà possibile fare visita al piccolo tursiope che dal 9 agosto 2014 nuota insieme a mamma Blue in una speciale sezione “nursery” di Oltremare, sempre sotto lo sguardo attento e premuroso della nostra Pelé

Dalle 10 alle 18 i percorsi di Oltremare saranno a disposizione del pubblico che potrà emozionarsi con i delfini della Laguna o con i Rapaci della Falconeria, ammirare le specie marine in Pianeta Mare, sorridere con i simpatici amici de La Fattoria degli Animali o assistere a una divertente sessione di addestramento per cani presso la Fontana dei Delfini. Per i più piccini, su prenotazione, ci sarà il Battesimo della sella, dalle 15 alle 16, dove potranno montare un adorabile pony. Dalle ore 16, durante la storica cerimonia di consegna delle targhe ai Riccionesi meritevoli da parte di Famija Arciunesa, insieme ai cittadini Gigliola Mattei, Lura Oppioli, Elio Mainardi, Enzo Manzi, verrà premiata anche Barbara Marchiori, addestratrice di Oltremare, Veneta di origine ma Riccionese per amore… dei delfini della Laguna più grande e bella d’Europa!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento