Zoroastro, concerto per "Giacomo Casanova"

Giovedì 27 ottobre alle ore 21 al Cinema Tiberio viene proiettato in anteprima il film concerto “Zoroastro. Io, Giacomo Casanova”, girato al Teatro Galli dal regista Gianni Di Capua, autore anche della drammaturgia, e prodotto da BLIQ film,  Kublai film, Comune di Rimini in associazione con la Sagra Musicale Malatestiana e il Progetto Theresia - The Art of Patronage. Il film concerto è tratto da Zoroastre - tragédie lyrique di Jean Philippe Rameau su libretto di Louis de Cahusac nella traduzione italiana e con i testi di Giacomo Casanova - e la proiezione, che si inserisce nelle iniziative promosse dal Settore Cultura del Comune di Rimini in occasione del quarantennale de Il Casanova di Federico Fellini, sarà introdotta dello storico e critico della musica per film Roberto Calabretto. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. 
 
Il film - che dopo l’anteprima riminese uscirà il 2 marzo 2017 in cinema selezionati e rassegne concertistiche e sarà visibile sulla piattaforma internazionale Medici.tv https://www.medici.tv/ - ha per protagonista Galatea Ranzi (nella foto). La celebre attrice formatasi con Luca Ronconi, Premio UBU e Premio Eleonora Duse come miglior attrice, volto noto a teatro ma soprattutto in televisione (nella soap opera Cento Vetrine) e al cinema, dove è stata tra i protagonisti del film premio Oscar come miglior film straniero 2013 La grande bellezza di Paolo Sorrentino, darà voce a una drammaturgia di inediti testi di Giacomo Casanova estrapolati dalla stessa traduzione in versi che il “seduttore” fece di Zoroastre, dalle sue Memorie e da testi risalenti all’ultimo periodo della sua vita, quello dell’esilio a Dux in Cecoslovacchia dove morirà nel 1798. La voce della Ranzi farà così rivivere un inedito e avvincente punto di osservazione, quello di Giacomo Casanova che, a due anni dalla prima rappresentazione di Zoroastre a Parigi nel 1749, su invito dell’ambasciatore di Polonia e gran elettore di Sassonia, scelse di tradurre in italiano il libretto di Louis de Cahusac per la compagnia italiana dell’Opera di Dresda di cui faceva parte la madre in qualità di attrice. 
 
La realizzazione della parte musicale è a cura del Progetto Theresia - The Art of Patronage (Fondazione iCons) che ha curato la trascrizione musicale della prima versione (1749) di Zoroastre di Rameau a partire dal manoscritto originale; l'esecuzione, una prima assoluta in tempi moderni, è affidata a Theresia Youth Baroque Orchestra diretta da Claudio Astronio, con le voci soliste di Olivier Déjean, Andrés Montilla-Acurero e Martina Tardi, con la direzione artistica di Mario Martinoli e l’azione coreografica di Carlotta Plebs. 
 
«Zoroastro simboleggia la vittoria del bene sul male, dell’intelligenza sulla stupidità. Andando oltre ai dettagli della sua produzione e della sua ricezione, l’opera risulta suggestiva con il messaggio che gli autori, il librettista in primis, hanno inteso veicolare, vale a dire una sorte d’iniziazione del pubblico ai valori della Conoscenza che all’epoca della sua prima rappresentazione non venne capito, anzi, dopo qualche replica l’opera venne ritirata e riproposta qualche anno dopo largamente rimaneggiata nei suoi contenuti originali spurgandola della sua forza eversiva », spiega il regista Gianni Di Capua.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • Carolina e Topo Tip. Il mistero di Halloween arriva per la prima volta al cinema

    • dal 29 ottobre al 1 novembre 2020
    • Multiplex Le Befane a Rimini; Cinepalace a Riccione
  • Al Tiberio il film su Gauguin e filmati d’epoca

    • dal 22 al 28 ottobre 2020
    • Cinema Tiberio di Rimini

I più visti

  • A bordo del treno a vapore per fare tappa alla sagra delle castagne di Marradi

    • 25 ottobre 2020
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Il Tartufo bianco è protagonista a Sant'Agata Feltria ogni domenica di ottobre

    • Gratis
    • dal 4 al 25 ottobre 2020
  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento