rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cultura Bellaria-Igea Marina

Claudia Gerini regina del "Bellaria Film Festival"

L'attrice torna in Romagna nel ruolo di madrina della storica manifestazione e per dare voce alla campagna Help! contro lo sfruttamento dei bambini

Ciak, il Bellaria Film Festival festeggia la sua 34esima edizione e dal 27 al 29 maggio, con un'anteprima il 26 maggio, la kermesse conquista il pubblico con un'accurata selezione di film doc, novità e ospiti d'eccezione. Quest'anno la madrina dell'evento è l'attrice Claudia Gerini, che torna in Romagna dopo aver presentato a Riccione il suo ultimo film "Nemiche per la pelle". L'attrice romana è la regina della kermesse, oltre a far parte della giuria. Inoltre, l'artista presenzia al festival in veste di ambasciatrice della campagna Help!, promossa da Ccs Italia onlus per liberare un milione di bambine e bambini dallo sfruttamento, dalla malnutrizione e dall’analfabetismo. Per presentare questo progetto viene proiettato "Bambini che sanno leggere. Diario cambogiano", documentario di Angelo Loy girato nell’aprile 2015 con la partecipazione della stessa Gerini. Nelle settimane precedenti il festival, viene lanciata un’iniziativa di raccolta fondi a favore della campagna Help!, che mette all’asta un pranzo con l’attrice nella giornata di domenica 29 maggio.

La 34esima edizione del BFF si prospetta speciale perché nel 2016 si festeggia il 60° anniversario della nascita del comune autonomo di Bellaria Igea Marina e la manifestazione diventa occasione per riscoprire luoghi simbolo della città. Il Cinema Teatro Astra come sempre presenta tutti i film documentari selezionati nelle due categorie di concorso, Italia Doc e Casa Rossa Art Doc, ma quest’anno il festival abita appunto altri spazi storici. Per la prima volta, infatti, le opere in concorso vengono proiettate anche al Teatro Smeraldo mentre incursioni live, film e concerti tornano ad animare l’Arena Italia, recuperata alla funzione di cinema all’aperto che aveva negli anni Sessanta. Un albergo affacciato sul mare, l’Hotel Ermitage, accoglie infine Camera con vista, originale rassegna di audio-doc organizzata in collaborazione con Radio 3 Rai e curata da Graziano Graziani e Lorenzo Pavolini.
La nuova immagine festival è firmata dalla fotografa Valentina D’Accardi ed è tratta dal suo recente progetto Hestia (2015). Tutti i lavori di questo ciclo hanno per protagonista una reincarnazione della dea greca del focolare, evocata nelle case dell’antichità con una fiamma posta nel cuore dell’abitazione. Valentina D’Accardi ridà vita a quel mito con fotografie in bianco e nero rotte da piccole bruciature, e trasforma la divinità nella donna stessa. La collaborazione con l’artista prosegue anche dopo la fine del festival. Per celebrare i sessant’anni del comune di Bellaria su proposta di Marco Antonio Bazzocchi, direttore del museo La casa rossa di Alfredo Panzini, l’amministrazione le ha infatti commissionato un progetto site-specific che si concluderà con una mostra personale in programma durante l’estate.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Claudia Gerini regina del "Bellaria Film Festival"

RiminiToday è in caricamento