Giovanni Tizian, presenta il suo libro alla Feltrinelli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Ha solo trent'anni e a sette anni la mafia gli ha ucciso il padre, oggi è sotto scorta per quello che scrive. Giovanni Tizian, giornalista calabrese trapiantato a Modena scrive sull'Espresso e parla di mafie al nord. Testimone di Stop Blanqueo per raccontare come il diritto di cronaca su fatti di indubbia rilevanza pubblica si scontri con i sistemi criminali che hanno attecchito in ogni settori dell'economia. Anche in Emilia Romagna. Ad esempio Rimini vanta un triste primato: il più alto numero di Slot Machine e di investimenti nel gioco d'azzardo pari a 1.834 euro per abitante all'anno. Il gioco d'azzardo è una delle nuove frontiere del business mafioso.

Di questo e di altro parlerà Giovanni Tizian che SABATO 30 NOVEMBRE alle 17.30 sarà alla libreria FELTRINELLI di Rimini con il suo l'ultimo libro: "La nostra guerra non è mai finita" (ed. Mondadori).

L'appuntamento fa parte delle iniziative di STOP BLANQUEO (iniziativa contemplata all'interno del Progetto Europeo DIPAFEC, Data Integration and Public Awareness of Financial and Economic Crime, finanziato dal Programma generale ISEC, Prevention and Fight Against Crime, promosso da Provincia di Rimini, Associazione Ilaria Alpi, Unioncamere Emilia Romagna, Comune di Bellaria Igea Marina e Università di Rimini) organizzate in collaborazione con il Gap (gruppo Pio La Torre) di Rimini e la Feltrinelli di Rimini.

I più letti
Torna su
RiminiToday è in caricamento