Per “I Maestri e il Tempo” una lectio magistralis di John Lindsay Opie e Rosita Copioli

Per chi ama l’arte e vuole cogliere l’occasione di ascoltare uno dei più importanti esperti internazionali in questo campo non può perdere il quarto convegno del ciclo “I Maestri e il Tempo”, che si svolgerà venerdì, dalle 17,30 a Palazzo Buonadrata (Corso d’Augusto 62) con il titolo “L’artificio dell’eternità. Nel mondo delle icone, dall’India a Bisanzio”.

A trattare un argomento così affascinante sarà il massimo esperto d’iconografia russa del mondo accademico italiano qual è l’americano John Lindsay Opie, docente di letteratura anglo-americana, di storia dell’arte medioevale, d’iconologia in diversi atenei italiani, primo titolare di Arte bizantina all’Università di RomaTre. Del simbolismo dell’Oriente cristiano Opie ha offerto una chiave di lettura geniale e profonda, utile per leggere anche la Scuola Riminese del Trecento, in particolar modo nelle allegorie pasquali e pure la tradizione veneto-belliniana fino al “Compianto sul Cristo” di Benedetto Coda (tavola cinquecentesca acquisita dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini).

La sua figura di studioso, viaggiatore e aristocratico, è molto affascinante: americano, di origini anglo-scozzesi, accolto nella chiesa ortodossa russa, discende direttamente dal Generale Lee. Per la Fondazione, ha curato la mostra “Lo Specchio del Mistero. L’icona russa tra XVIII e XX secolo”, che fu allestita nel 2008 a Castel Sismondo. Il tema centrale di questo appuntamento saranno gli scritti sull’arte sacra indiana e bizantina del professor Lindsay Opie che, proprio l’anno scorso, sono stati raccolti nell’antologia “Nel mondo delle icone. Dall’India a Bisanzio (edz. Jaca Book) a cura di Alessandro Giovanardi, con prefazione di Bruno Toscano.

John Lindsay Opie sarà introdotto da Rosita Copioli, poetessa, saggista e scrittrice di grande finezza per la lettura dell’immaginario simbolico. La rassegna di arte e cultura “I Maestri e il Tempo” è a cura dello storico dell’arte Alessandro Giovanardi ed è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna e dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Marvelli” di Rimini. Durante l’incontro resterà esposta al pubblico nel Salone di Palazzo Buonadrata la tavola del Compianto sul Cristo (1513-14 ca.) di Benedetto Coda, che in seguito troverà collocazione nel Museo della Città di Rimini.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Piccolo mondo antico festival" regala un'edizione speciale ai bambini

    • dal 18 June al 27 August 2020
    • Museo della Città
  • Si riaprono gli scrigni della storia della città con visite guidate a musei, Domus e Galli

    • dal 24 June al 26 August 2020
  • "Opere allo scoperto", gli incontri con esperti e critici sui tesori del museo di Rimini

    • Gratis
    • dal 26 June al 28 August 2020
    • Museo della Città

I più visti

  • Irama, Diodato e Gabbani tra gli ospiti di Deejay on stage: si accende l'estate di Riccione

    • dal 3 al 22 August 2020
  • Notte Rosa 2020, il Capodanno dell'estate diventa 'Pink Week': tra gli ospiti Gabbani, Allevi e Britti

    • dal 3 al 9 August 2020
  • Da Bosso a Mecozzi, da dj Ralf a Cristina Donà: tantissimi big per "Albe in controluce"

    • dal 19 July al 6 September 2020
  • L'estate di Riccione è "Sotto il sole di Deejay" tra musica, sport e intrattenimento

    • Gratis
    • dal 3 al 22 August 2020
    • Piazzale Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento