rotate-mobile
Cultura Torriana

La "Collina dei piaceri" accende i fuochi con i cuochi da marciapiede e i re della pizza

I migliori chef del panorama nazionale fanno tappa in Valmarecchia per una grande festa del gusto

"Una festa a chilometro vero", come l'ha definita il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, che guarda alla "Collina dei piaceri", kermesse in programma a Torriana, come l'accordo perfetto tra mare e collina in un territorio che propone un'offerta turistica sempre più completa e di alto livello. Dal 27 al 29 luglio, con un'anteprima martedì 26, per il sedicesimo anno Torriana rinnova la magia di una festa che ha l’orgoglio di portare al grande pubblico, personaggi di altissimo livello fra cuochi, pizzaioli, pasticceri, produttori e artigiani del cibo e del vino.

GUARDA IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE (clicca qui)

La pizza, espressione d’italianità per eccellenza, sarà declinata da tre fra i più noti e apprezzati pizzaioli al mondo, i profumi della laguna veneziana e delle valli di Comacchio arrivano dalle cucine di ristoranti di spicco molto diversi ma anche molto identitari, i cuochi da marciapiede coniugano nei loro piatti massima professionalità e spirito popolare, maestri pasticceri esaltano la grande arte dolciaria, angoli di degustazione di salumi, formaggi, vini e birra, prodotti di pregio e specialità dai territori completano il paesaggio del buongusto della Collina dei Piaceri. “Un’iniziativa – ha detto il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi che con Daniele Amati e Cinzia Casadei, sindaco e assessore del Comune di Poggio - Torriana e l’ideatore dell’evento Fausto Fratti hanno presentato questa mattina l’evento - che consolida un’attenzione verso il food di un intero territorio che, con e nelle sue manifestazioni d’eccellenza, si sente un unico. E non c’è dubbio che La collina dei Piaceri sia diventata un qualcosa che non esiste nel panorama delle manifestazioni d’altissima qualità dedicate al cibo, come balza agli occhi scorrendo un programma che, oltre ai nostri produttori d’eccellenza e senza scordarsi dell’incontro con “La laguna e le valli”, vede la partecipazione di tre dei più grandi pizzaioli al mondo come Franco pepe, Simone Padoan e Giancarlo Casa”

“Una storia importante – ha ribadito il Sindaco Amati – per venire coi suoi 16 anni da lontano e capace di sposare la nostra, che è una terra dei vini, col prodotto del mulino.”

A favorire l’atmosfera d’incontro e convivialità la musica che “passa” fra il pubblico, con gruppi itineranti in prima serata e spettacoli dal vivo dalle 23,30 nell’anfiteatro della Piazza Salvador Allende. Un fermento di presenze e iniziative, un lungo e perdurante impegno dell’amministrazione pubblica sostenuto dalla generosa adesione di privati e cittadini per valorizzare bellezza e qualità in questo straordinario angolo di Romagna, “perché – come ha detto l’assessore Casadei – è anche con manifestazioni come queste che siamo in grado d’offrire, nei suoi molteplici aspetti, la qualità dell’insieme delle eccellenze del nostro territorio.”

“E’ anche per questo – ha detto Fausto Fratti, ideatore dell’iniziativa – che la Collina dei Piaceri nasce da subito per far incontrare uomini particolari, capaci di amare la magia dell’incontro, e i nostri prodotti più veri come ad esempio martedì 26, assieme a Giacinto Rossetti, Remo Camurani, con il bue e la razza romagnola.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Collina dei piaceri" accende i fuochi con i cuochi da marciapiede e i re della pizza

RiminiToday è in caricamento