Un itinerario musicale dai valzer viennesi al folk romagnolo con il Trio Iftode

Una selezione musicale di straordinaria qualità, ha accompagnato in questo mese di agosto il pubblico che ha assistito ai concerti de La Toscanini e sabato 29, è l’entusiasmo del Trio Iftode a concludere la rassegna Concerti al Castello – Festival di Montegridolfo.

Con un programma che va dalle composizioni degli Strauss alle più famose canzoni del folklore romagnolo, il Trio Iftode ci permetterà di conoscere e approfondire i legami della musica popolare, al di là del tempo e dei confini. Il Festival di Montegridolfo si è posto come filo conduttore l’ascolto dei singoli strumenti nel più ampio quadro dell’armonia di una orchestra e per farlo, ha teso proporre dei brani sul binario del virtuosismo e del popolare. Ora con i violini del Trio Iftode sarà il ballo raccontato dai valzer viennesi al liscio di Secondo Casadei e di Carlo Brighi (il celebre Zaclèn), a far scoprire a chi ancora non li conoscesse, il virtuosismo di un padre, Teddi (primo violino), con i suoi due figli, Radu (secondo violino) e Vlad (pianoforte). Sono dei grandi musicisti che si presentano per la prima volta a Montegridolfo, ma che hanno nel loro curriculum, dei concerti straordinari, tanto da essere scelti da Katia Ricciarelli per festeggiare i suoi 50 di carriera. Questo però non è il solo nome noto che li ha voluti al fianco: Lucio Dalla, Antonella Ruggiero, Pippo Baudo e tanti altri li hanno preferiti per la loro bravura.

Quali iniziative collaterali alla rassegna, si ricorda che nella cappellina di Sant’Antonio (prospiciente piazza Matteotti), è esposto un quadro del Settecento veneziano raffigurante Santa Cecilia (protettrice dei musicisti e dei cantanti), e in pubblica consultazione, il volume Arturo Toscanini, vita, immagini, ritratti, edito per il 150° anniversario dalla nascita del grande direttore d’orchestra.

A grande richiesta e data l’esiguità dei posti ammessi dalle norme di sicurezza, per il Concerto Da Strauss a Casadei del Trio Iftode sarà possibile prenotarsi, telefonando venerdì 28 agosto, dalle ore 14.00 alle ore 17.00, al numero 0541.855054. Si ricorda che nel rispetto delle regole anti Covid-19, l’ingresso nella platea allestita in piazza Matteotti, sarà ammesso solo per un numero limitato di persone. Si raccomanda pertanto di giungere con un congruo anticipo sull’esibizione, affinché non avvengano assembramenti (apertura ingresso ore 20.30). Il pubblico dovrà presentarsi munito di apposita mascherina e rispettare le indicazioni di sicurezza e del distanziamento sociale.

Tutti i concerti del Festival di Montegridolfo iniziano alle ore 21.00 e sono ad ingresso gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "Groove Morning", la grande musica con Karima e Selena Brancale arriva a Rimini

    • 29 settembre 2020
    • Mami Bistrot di Rivabella

I più visti

  • "Giardini dell'arte", il mercatino degli hobbisti con pezzi unici

    • Gratis
    • dal 29 giugno al 28 settembre 2020
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Per quattro giorni il mondo dei fiori si trasferisce nelle vie di Riccione

    • Gratis
    • dal 19 al 27 settembre 2020
    • viale Gramsci Riccione
  • "Al Mèni" sbarca in centro con un'edizione speciale tra showcooking, chef stellati e degustazioni

    • Gratis
    • dal 25 al 27 settembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento