rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Arte

Dai Palazzi dell’Arte di Rimini il nuovo riconoscimento ai giovani artisti

Il Premio si basa sulla selezione di una rosa di finalisti, scelti da tre selezionatori che si sono distinti per le loro attività nel campo dell’arte emergente contemporanea

La storia della Collezione San Patrignano si arricchisce di un nuovo capitolo dedicato all’arte italiana under 40. Il Comune di Rimini e la Fondazione San Patrignano annunciano i 12 artisti finalisti alla prima edizione del Premio Artisti Italiani Part, nuovo riconoscimento biennale per talenti dell'arte contemporanea di età inferiore ai quarant'anni, italiani o residenti in Italia. Il Premio si basa sulla selezione di una rosa di finalisti, scelti da tre selezionatori che si sono distinti per le loro attività nel campo dell’arte emergente contemporanea, nominati dai sostenitori del Premio con l’incarico di eseguire la selezione degli artisti partecipanti.

Il comitato di selezione individua dodici tra le voci più interessanti nel panorama della creazione contemporanea attive in Italia, sempre seguendo il principio su cui si fonda la Collezione della Fondazione San Patrignano e in linea con il codice etico della Fondazione. I protagonisti della prima edizione, scelti dal comitato selezionatore composto da Edoardo Bonaspetti, Lucrezia Calabrò Visconti e Francesco Garutti, sono Benni Bosetto, Costanza Candeloro, Caterina De Nicola, Binta Diaw, Lorenza Longhi, Beatrice Marchi, Diego Marcon, Daniele Milvio, Margherita Raso, Andrea Romano, Giangiacomo Rossetti, Davide Stucchi. I dodici finalisti alla prima edizione saranno protagonisti dal 14 maggio al 2 ottobre di una mostra all’interno del Part Palazzi dell’Arte di Rimini. 

La mostra

La mostra si articola al primo piano del Palazzo del Podestà: l’artista Benni Bosetto presenta "Doctor Said I might Go Blind. It Helped Me see more clearly. 15 Feb.2022, 17:58", un complesso disegno a matita su seta. Costanza Candeloro, con l’opera "Urban/Provincial", porta una riflessione sui binarismi alla base della cultura dominante. "More Friends" di Caterina De Nicola rappresenta una grande stella in ferro e resina che richiama la bandiera dell’Unione Europea. L'opera "Paysage Corporel VII" di Binta Diaw fa parte di una serie fotografica in cui l’artista indaga il corpo femminile.

Lorenza Longhi presenta "Untitled", dipinto che racchiude linguaggi diversi e composizioni grafiche. Beatrice Marchi realizza "Amiche Forever", un’opera in video animation che indaga il concetto di vulnerabilità degli individui e di appartenenza. Il video "Storie di fantasmi per adulti" di Diego Marcon trasporta lo spettatore in una casa di un cacciatore e di un orologiaio. Poi c'è "Dovrà ammettere signore, che anche lei ha sofferto moltissimo" di Daniele Milvio. Margherita Raso presenta Lentezza "No. 2", dove la superficie dell’opera in tessuto rileva il pattern di un’immagine aerea di una risaia nel momento del suo allagamento. "Drawer Bottom (13)" dell’artista Andrea Romano fa parte di una serie di collage realizzati con carte tipicamente usate per rivestire i fondi dei cassetti. Giangiacomo Rossetti presenta "Untitled (light sequence)", mentre Davide Stucchi "Falli (Kitchen)", un’installazione composta da alcuni disegni e una tenda di perline.

Tre i riconoscimenti che saranno assegnati dal comitato dei sostenitori del Premio e dal sindaco di Rimini che insieme avranno il compito di scegliere le tre opere che entreranno a far parte della Collezione San Patrignano e che saranno esposte al Part. I vincitori si aggiudicheranno una somma in denaro pari a 10mila euro per il primo classificato, 6mila euro per il secondo e 4mila euro per il terzo classificato. I vincitori saranno proclamati nel corso di una cerimonia pubblica in occasione della fine della mostra, sabato 1 ottobre. La mostra resterà visibile al pubblico per quattro mesi, utili al comitato sostenitori per visionare i lavori presentati. Anche le ragazze e i ragazzi ospiti della Comunità di San Patrignano potranno assegnare le loro preferenze.

Il Premio Artisti Italiani Part 

Il Premio Artisti Italiani Part si propone di supportare l'arte contemporanea italiana emergente, contribuendo al tempo stesso all'accrescimento della Collezione della Fondazione San Patrignano secondo il modello di endowment su cui si fonda la Collezione stessa, attraverso l'acquisizione di un'opera di ciascuno dei primi tre classificati. Il premio nasce da un’idea di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e Giuseppe Iannaccone. Può contare su un comitato di sostenitori, composto da Francesca Bazoli, Diana Bracco, Carlo Cimbri, Paolo Clerici, Laura Colnaghi, Alberta Ferretti, Giuseppe Iannaccone, Daniela Memmo, Gilda Moratti, Letizia Moratti, Clarice Pecori Giraldi, Polissena Perrone, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Francesca Scaroni, Roberto Spada, Carlo Traglio, Francesca Tronchetti Provera e Flavio Valeri. Il Premio Artisti Italiani Part ambisce ad alimentare la Collezione e i suggestivi spazi del Part con opere di grande qualità selezionate attraverso un dispositivo dinamico che agisca a sostegno della migliore pratica artistica italiana under 40 e con il coinvolgimento dei curatori più talentuosi, disegnando un inedito percorso virtuoso tra arte, territorio e solidarietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai Palazzi dell’Arte di Rimini il nuovo riconoscimento ai giovani artisti

RiminiToday è in caricamento