In centomila trasformano il porto nella più grande disco del Mediterraneo

Sono state 100 mila persone secondo gli organizzatori, le persone che hanno preso d'assalto la notte Riminese sabaato sera, trasformando il porto di Rimini nella più grande discoteca a cielo aperto di tutto il Mediterraneo.

Sono state 100 mila persone secondo gli organizzatori, le persone che hanno preso d'assalto la notte Riminese sabaato sera, trasformando il porto di Rimini nella più grande discoteca a cielo aperto di tutto il Mediterraneo. Questo è stata la prima edizione della 'Molo Street parade'. Una grande festa, che anticipa di una settimana la Notte Rosa, l'ormai tradizionale 'capodanno dell'estate romagnola.

Alle consolle, allestite a bordo dei pescherecci ormeggiati, si sono alternati 50 deejay. Regina incontrastata della serata Skin, voce e leader degli Skunk Anansie, a Rimini in veste appunto di deejay insieme ad altri artisti della disco music. Tra gli altri, Shorty e Aladyn di Radio Deejay e Giuseppe e Fabiola di Radio 105. Sulla terraferma, invece, il grande protagonista è stato il pesce azzurro, con oltre 10 quintali di sarde e alici pulite e arrostite su 100 griglie da altrettanti pescatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento