"La Borgata che danza": la musica popolare protagonista a Bellaria

Da venerdì a domenica a Bellaria è in programma "La Borgata che danza", un festival dedicato alle antiche forme di musica popolare, in particolare quelle tramandate attraverso i modi della comunicazione orale e visiva, senza l’utilizzo della scrittura. Il Festival si propone di riscoprirne il significato nei contesti attuali, chiamando a confronto realtà provenienti da tutta Italia impegnate nella ricerca e nella valorizzazione dei repertori tradizionali locali.
 
Il Festival si tiene ogni anno nel nucleo storico della Borgata Vecchia di Bellaria, nelle vie Ionio e Romea. La manifestazione coinvolge spazi domestici e cortili interni, che si trasformano in osterie, da Magnùl, da Guiròin, da Marascòun, la Speranza, dove le famiglie del posto cucinano cibi tradizionali mentre gruppi di suonatori improvvisano canti e balli. La direzione artistica del Festival è a cura di Gualtiero Gori. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti. Il programma può subire variazioni.
 
PROGRAMMA
 
VENERDÌ 13 GIUGNO
 
Biblioteca Alfredo Panzini, Via Paolo Guidi 108, ore 21.00
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
Il canto popolare in Romagna: dal “Saggio di canti popolari romagnoli” di Benedetto Pergoli (1894) alle registrazioni sul campo. Incontro con Cristina Ghirardini, etnomusicologa.
 
SABATO 14 GIUGNO
 
Via Romea, ore 17.00
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
Primipassi: esercitazioni sui passi base di alcuni balli etnici romagnoli con l’Associazione L’Uva Grisa e su balli dell'area francese (Boulangere, Branle des chevaux, Chapelloise) e francoprovenzale (Courende) con l’Associazione Li Barmenk.
 
dalle ore 20.30
GIROTONDO, nelle osterie incontri in libertà con i gruppi:
Li Barmenk (Piemonte); Colleri u Canta (Lombardia); Organetti di Montalto (Marche); Gli Orsi (Romagna), Dal Vangelo Secondo Casadei (Romagna), L’Uva Grisa (Romagna).
 
Via Romea
BALLOINPIAZZA
ore 21.00 Li Barmenk, musiche francoprovenzali.
ore 22.30 L'Uva Grisa, musiche etniche e tradizionali della Romagna.
 
Teatro Astra, viale Paolo Guidi 77/e, ore 00.30
L’INSERENATA
Prima parte: canti d’amore con il gruppo Colleri u Canta.
Seconda parte: concerto notturno con Gli Orsi.
 
DOMENICA 15 GIUGNO
 
Biblioteca Alfredo Panzini, Via Paolo Guidi 108, ore 11.00
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
I cori d’osteria nelle terre alte dell’Appennino Pavese: prove aperte di canto con il gruppo Colleri u Canta.
 
Via Romea, ore 17.00
Primipassi: esercitazioni sui passi base di alcuni balli etnici romagnoli con l’Associazione L’Uva Grisa e su balli tradizionali della Val di Sieve (trescone, sciòrtisse, quadriglia), con l’Associazione La Leggera.
 
Osteria da Guiròin, ore 18.00
L’ARTE DEL DIALETTO
Presentazione del libro: “E’ Trusgòt. Poesie nel dialetto di Igea Marina” di Marcella Gasperoni. Introduzione di Giovanna Gazzoni; letture dell’autrice; commento musicale all’arpa celtica di Anna Reni Maini.
 
Via Romea, ore 19.15
TRÀDERE, tradurre, tradire, trasmettere le tradizioni
I laboratori giovanili di musica d'insieme e di danza tradizionale dell'Associazione Fermento Etnico: L'Orchestrina etcnica e Anime folk.
 
Via Romea, ore 20.00
BALLOINPIAZZA
Organetti di Montalto, repertori popolari delle Marche.
 
dalle ore 20.30
GIROTONDO, nelle osterie incontri in libertà con i gruppi:
I Suonatori della Leggera (Toscana), DuoBrisco - Bernardo Beisso e Andrea Capezzuoli (Liguria); Li Barmenk (Piemonte); Colleri u Canta (Lombardia); Organetti di Montalto (Marche); Francesco Cavuoto (Puglia);  L’Uva Grisa (Romagna).
 
Via Romea
BALLOINPIAZZA
ore 21.00 I Suonatori delle Leggera, canti e sonate di tradizione orale della Val di Sieve.
ore 22.30 DuoBrisco - Bernardo Beisso e Andrea Capezzuoli, bal folk del nord Italia e della Francia.
 
SABATO 14 GIUGNO e DOMENICA 15 GIUGNO

dalle 18.00 alle 23.00
INMOSTRA

Casa Scarpellini, Via Ionio 90
"Baracca e burattini", mostra di burattini e piccoli strumenti musicali realizzati dai bambini delle classi 2A e 2B della Scuola Primaria Tre Ponti dell'Istituto Scolastico Comprensivo di Bellaria Igea Marina.

Casa Bernardi, Via Ionio 60
"I colori della natura. Tingere e stampare con le piante", esposizione di filati e tessuti tinti con colori naturali ottenuti da piante sponatenee e/o coltivate dall'Associazione colori naturali Rosso di Robbia di Bellaria Igea Marina e da aziende agricole del territorio romagnolo.

dalle 19.00 alle 23.00
BORGOSTERIA, nei cortili e sulle strade, angoli di gastronomia domestica a cura del Comitato Borgata Vecchia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento