menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una festa per Federico Fellini, una festa di solidarietà per Anita

Nel giorno del compleanno di Federico Fellini, una festa-happening in nome dei migliori anni della loro dolce vita. Che evochi l'ottimismo e la fiducia degli anni sessanta, non solamente nella finzione cinematografica

Nel giorno del compleanno di Federico Fellini, una festa-happening in nome dei migliori anni della loro dolce vita. Che evochi l’ottimismo e la fiducia degli anni sessanta, non solamente nella finzione cinematografica: la dolcezza della vita romana, la creatività di Federico, la seduttività di Marcello e Anita. E soprattutto un paese in crescita con un futuro davanti. Mai come in questo momento è bene poter sognare col buon cinema, anche se per poco e in nome di una buona causa di solidarietà.

“I migliori anni della loro Dolce vita; una festa per Federico, di solidarietà per Anita” è l’iniziativa, che nel titolo ne esplicita gli scopi, che Comune e Provincia di Rimini, Fondazione “Federico Fellini”, Downtown – Rimini e Multisala Settebello hanno pensato sia per ricordare il grande maestro riminese nel giorno del suo compleanno, il 20 gennaio, sia per raccogliere, con una piccola – grande catena solidale, la richiesta di aiuto di Anita per ricambiare, recuperando parte dallo spirito di gruppo e l’orgoglio di appartenenza dei riminesi, con positività e generosità chi ci ha fatto trovare un posto migliore nel mondo.

I creativi di tutte le arti intendono dimostrarlo concretamente tra i primi. Venerdì 20 gennaio, fin dalle 19.00 al cinema Settebello una serata di musica, pittura, fotografia, glamour (moda e cosmesi). E anche cibo, alla maniera di Federico quando veniva in Romagna: “Ciao carino… come stai? Sì, grazie… una piadina, con un pomodorino, un po’ di rucolina, magari un’acciughina”, chiedeva ai suoi amici ristoratori riminesi.

Un’occasione per un piccolo contributo pro-Anita (offerta minima di entrata 8,00 euro), avendo in cambio: buon vino dell’agriturismo Torre del Poggio di Saludecio per un brindisi a Federico, i prodotti biologici per uno spuntino sostanzioso, bella gente, tante chiacchiere, galleria fotografica di backstage de La Dolce Vita, trucco vintage, fotografia paparazzata, pot-pourri in una selezione d’immagini realizzata sul tema Fellini-Ekberg. E infine, alle 20.00, il pezzo forte, in Sala Rosa la pellicola restaurata de “La Dolce Vita” per ammirare o ri-ammirare l’indimenticabile capolavoro di Fellini sul grande schermo.

Cerchiamo un sosia, o più d’uno, di Marcello Mastroianni. Sarà vestito dai negozi di abbigliamento di Downtown Rimini, i commercianti di qualità del centro storico, il consorzio al quale è associato il Settebello, la multisala del centro che programma esclusivamente film d’autore e ospita la serata. Un altro associato, la profumeria Douglas, metterà a disposizione truccatori e desk per le signore che intendono fare una rivisitazione del trucco vintage di quegli anni. Un fondo continuo fotografico permetterà a chi lo vorrà di farsi ritrarre dai “paparazzi” - al secolo i fotografi riminesi che siamo certi vorranno prestarsi - sullo sfondo della fontana di Trevi con Marcello e Anita amoreggianti nell’acqua.

Tutto compreso, con opzioni libere. Per chi ha già visto La Dolce Vita, in Sala Verde alle 21 e di nuovo alle 22.45 è in programmazione Shame il film di Steve McQueen, presentato al Festival di Venezia 2011. Cinema d’autore, nella sua traduzione contemporanea, con due bravissimi e affascinanti interpreti: Michael Fassbender e Carey Mulligan.


Abbiamo inizialmente chiesto al pittore Luca Giovagnoli, che ha accettato con generosità - venerdì sera donerà al Sindaco Gnassi il suo primo quadro - di aiutarci a promuovere una catena di artisti che ispirandosi ad Anita, dipingano un suo ritratto o quadro a tema. Tra qualche mese saranno messi all’asta e il ricavato sarà a favore della qualità della vita di un’anziana signora come tante, anch’essa non un’artefatta icona di celluloide, ma una persona vera che ha contribuito col suo fascino a creare il mito Fellini e Rimini: Anita Ekberg.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica bollette luce e gas: quando e come ottenerla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento