Galeotto fu il libro, la Gambalunga festeggia 400 anni d'amore

Nell'ambito delle celebrazioni del compleanno, al via il 23 aprile, la Biblioteca invita i riminesi a raccontare le loro “storie d’amore” per il sapere e la lettura

Può un libro farci innamorare? Della storia che racconta, dell'autore, del lettore o lettrice che siede nel tavolo di fianco, o della biblioteca stessa, in quanto luogo nel quale rifugiarsi e sostare? Amore e letteratura sono al centro dell'iniziativa “Galeotto fu il libro”. La biblioteca è una lunga storia d’amore, promossa dalla Biblioteca Gambalunga di Rimini nell'ambito delle celebrazioni per i 400 anni, che entreranno nel vivo il 23 aprile. Ai riminesi sarà inviata una lettera per proporre di raccontare la loro “storia d’amore”: per il sapere, la lettura, la biblioteca. Queste speciali storie d’amore (massimo 10 righe) andranno indirizzate a gambalunghiana@comune.rimini.it, scrivendo come oggetto “Galeotto fu il libro”, a partire da giovedì 14 febbraio fino a lunedì 8 aprile. ​Il 23 aprile, festa di compleanno della Biblioteca Gambalunga, queste “storie” saranno le missive che i cittadini si scambieranno nel loro abbraccio alla Biblioteca. L’invito ai riminesi sarà spedito in un’importante data simbolica, il 14 febbraio, festa di San Valentino, il martire cristiano del II secolo, divenuto noto per aver difeso la relazione proibita fra un pagano e una cristiana, e dunque il simbolo dell’amore fra pari, senza pregiudizi, nonché di una libertà di pensiero, che è ciò che la biblioteca vuole suscitare e difendere. E in queste ore saranno distribuiti anche consigli di lettura racchiusi in bigliettini a forma di cuore, magari per dedicare un pensiero d'amore a chi si ha a fianco."La nostra biblioteca è stata inserita dalla casa editrice tedesca Taschen la inserisce fra le più belle biblioteche del mondo - ha ricordato il sindaco di Rimini Andrea Gnassi in conferenza stampa affiancato dalla responsabile della Gambalunghiana Oriana Maroni - è un gioiello della nostra storia, che si inserisce nel progetto di sviluppo della città che parte e si sviluppa dai motori culturali. Abbiamo investito e continueremo a farlo, anche per promuovere la nostra biblioteca come luogo di incontro soprattutto per i più giovani, una piazza reale e non virtuale". A A breve sarà annunciato anche il programma dell'importante compleanno, una vera festa a cui si affiancheranno momenti di incontro, approfondimento e riflessione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento