Un "Gioco su di sè" per ribellarsi e cambiare le regole

Sabato 25 gennaio, alle 15, all'“Hotel Grand Meeting” di Rimini (viale Regina Margherita, 46) si terrà la Presentazione Introduttiva dei “Gruppi Sperimentali Trasformativi Permanenti” (G.S.T.P.), un formidabile “Gioco su di Sé” pensato per tutti coloro che avvertono ogni giorno di più come l'attuale sistema economico-sociale-culturale che ci circonda e nel quale siamo immersi come tanti pesciolini in un acquario, stia mostrando sempre più evidenti falle e insanabili contraddizioni, e che proprio per questo hanno deciso di mettersi radicalmente e autenticamente in gioco per cambiare le regole del gioco, o ancor meglio per cambiare il gioco stesso.
Questa iniziativa, organizzata e promossa dall’Associazione Culturale “Dispaccio filosofico" di Rimini, ideata e animata dal filosofo Loris Falconi e dal consulente economista Filippo Catalano, ha come suo principale obiettivo quello di dare vita ad un gruppo coeso di persone sempre più consapevoli di certi meccanismi coercitivi e condizionanti, al fine di liberarsene gradualmente, conseguendo un livello ottimale di Auto-Determinazione e Auto-Sufficienza. Il progetto è indubbiamente molto ambizioso e certamente arduo da portare avanti con costanza, settimana dopo settimana, ma gli organizzatori sono convinti fermamente che se ci troviamo qui, su questa terra, è essenzialmente per rendere onore alla capacità innata che ciascuno di noi ha, in quanto essere umano, di immaginare nuovi possibili orizzonti di senso e di trascendere se stesso nella bellezza, con dignità, fierezza, coraggio e fiducia. Per chi vorrà sarà possibile fare la Tessera Associativa Annuale (10€)
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento