Al Palazzo del Turismo di Riccione la Giornata della legalità

Sabato, con inizio alle ore 10, al Palazzo del Turismo di Riccione, ritorna per il quinto anno consecutivo l’iniziativa promossa dal Comune di Riccione, Assessorato al turismo in favore dell’impegno civile e sociale della città rispetto alla cultura della legalità. Saranno soprattutto i ragazzi delle scuole superiori di Riccione, il Liceo Scientifico e  Artistico Volta – Fellini e l’Istituto professionale Alberghiero Saverio Savioli, a partecipare attivamente alla Giornata della legalità che quest’anno affronta il tema: “Legalità e linguaggi mafiosi. Semiotica, identità e appartenenza”.

La Giornata presenta anche in questa edizione un parterre di relatori d’eccezione, il cui intervento si alternerà con “frammenti” di un famoso spettacolo teatrale. Il confronto sarà condotto da Mino Taveri, giornalista sportivo Mediaset e noto conduttore televisivo. Partecipano al convegno: Attilio Bolzoni, giornalista de “La Repubblica” e autore del libro “Parole d’onore”; Ignazio De Francisci, Avvocato generale dello Stato, già procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento e componente del pool antimafia guidato da Antonino Caponnetto e reso celebre da Giovanni Falcone; Alessandra Dino, professore associato di Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Palermo; Marco Gambino, attore, protagonista di “Parole d’onore”.

Il tema scelto per la quinta edizione della giornata della legalità di Riccione “Legalità e linguaggi mafiosi. Semiotica, identità e appartenenza” si concentra sulle modalità del linguaggio verbale e non verbale non solo nel contesto mafioso ma anche in quello giovanile dove spesso si rileva una aggressività e una mancanza di regole frutto di una cattiva influenza mediatica e socio-culturale.

“Il tema scelto quest’anno per la 5° Giornata della legalità – commenta l’Assessore al turismo Simone Gobbi – è quello sulle parole e sul linguaggio della mafia. Un tema appassionante, che porta al centro del dibattito la cultura della legalità che intendiamo promuovere soprattutto all’interno delle nostre scuole, che sono anche in questa edizione parte integrante del nostro progetto. Il messaggio forte che vogliamo proiettare all’esterno è chiaro e netto: la contaminazione criminale e l’infiltrazione di flussi di denaro di provenienza illecita non deve trovare terreno fertile nella nostra economia turistica. E la lotta contro tutte le mafie, prima ancora che sul terreno del contrasto investigativo e della repressione, occorre combatterla sul terreno della cultura della legalità e della conoscenza del fenomeno.”

L’incontro sarà fruibile anche in streaming audio/video all’interno del sito del Comune di Riccione, www.comune.riccione.rn.it e dell’agenzia di comunicazione organizzatrice, www.jacarandacomunicazione.it. Lo spettacolo “Parole d’onore”, scritto da Marco Gambino con il giornalista Attilio Bolzoni e tratto dall’omonimo libro-inchiesta dello stesso Bolzoni, è stato rappresentato in tutti i maggiori palcoscenici d’Europa. Ha debuttato in lingua inglese, nell’agosto del 2009, al Fringe Festival di Edimburgo. Prodotto dal Jermyn Street Theatre di Londra, è stato replicato nella capitale britannica e in Scozia, per poi approdare all’Eliseo di Roma e al Theatre du Rond Point di Parigi. Il debutto italiano al teatro Eliseo di Roma ha fatto registrare il tutto  esaurito per tre settimane.

È il racconto della mafia spogliata di tutto il suo arcano mistero e ridotta a «un inventario di follie, una combinazione fra il delirio e la logica più implacabile fra la paranoia ed una straordinaria razionalità, esercizio d’intelligenza, esibizione permanente di potere. Un modo inedito di raccontare la mafia, senza retorica, attraverso le testimonianze degli stessi mafiosi che parlano dell’ultimo mezzo secolo della loro Sicilia, ma anche di “moralità” e famiglia, di Stato, affari e delitti, di regole, amori, amicizie tradite, di religione, soldi e potere, di vita e di morte, del rapporto con il carcere e con la legge, di latitanze infinite.

E’ una straordinaria prova d’attore, e un emblematico spettacolo teatrale dove poesia e verità, storia e contemporaneità fissano per sempre fatti ed emozioni che la Storia non potrà mai tramandare. Parole d’onore è un racconto originale, attraverso le parole degli stessi protagonisti di Cosa Nostra: dichiarazioni, conversazioni, interviste originali rilasciate nell’arco di un trentennio dai boss mafiosi.  Testimonianze che diventano una drammaturgia di straordinario effetto artistico e politico grazie alla sapiente recitazione di Marco Gambino. Il Daily Telegraph londinese ha scritto che: “Parole d’onore le voci della mafia è il resoconto di un viaggio nei territori dei boss, e Marco Gambino ha incantato l’Inghilterra con la sua performance”. Marco Gambino è una delle voci d’attore più interessanti del panorama europeo. È attore teatrale, cinematografico e televisivo. Artista apprezzato dalla critica europea per la sua straordinaria versatilità interpretativa.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento