La provocazione dell'autoritratto di Mattia Moreni

Nell'ambito dell'iniziativa Il Museo come manifesto civico di una comunità, a partire dall'1 dicembre e fino al 9, la Galleria Santa Croce di Cattolica ospiterà una sola opera, l'Autoritratto n. 1 di Mattia Moreni, accolto quasi paradigmaticamente come simbolo di una provocatorietà dell'arte che diviene denuncia e presa di posizione, ironica e autoironica quando non addirittura beffarda, e che si fa pratica pittorica nell'ambito di quello che lo stesso Moreni definisce “il regressivo consapevole” della specie umana applicato alla categoria delle “belle arti”. E' a partire dal 1983 e fino circa alla metà degli anni Novanta che Moreni produce gli Autoritratti, affidando ad una autoraffigurazione priva di rappresentatività la propria evoluzione tematico-linguistica, da cui sviluppa un ritratto privo di ogni corrispondenza cronologica, scevro dal presente, con riferimenti al proprio passato o ad un ipotetico futuro, e in cui la forza espressiva prevale sulla funzione identitaria. L'immagine, disegnata direttamente col tubetto e accompagnata da interventi di scrittura graffita o ripresa a colore, riporta in calce dati personali e considerazioni: la sequenza degli Autoritratti rappresenta anche una risposta alla contemporanea pittura di 'basso profilo', sul convincimento e sulla denuncia di una evidente 'regressione' della specie umana.
L’Autoritratto n. 1 (1985) è stato esposto al XXIX Premio Campigna a Santa Sofia di Romagna e poi nel 1989, nell’importante mostra dedicata a Il regressivo consapevole 1983-1989.
Ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Ultimo weekendo per la mostra "Ho riempito cartelle di sogno" di Ivan Graziani

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 16 febbraio 2020
    • Galleria comunale Santa Croce

I più visti

  • A Bellaria si festeggia Sant'Apollonia e San Valentino con fiera, danze, street food e giostre

    • Gratis
    • dal 8 al 16 febbraio 2020
  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Apre la nuova stagione teatrale al Pazzini di Verucchio

    • dal 9 novembre 2019 al 3 aprile 2020
    • Teatro Pazzini di Verucchio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento