I bisonti dei motori in gara al Misano World Circuit

A Misano World Crcuit si accendono sabato 26 e domenica 27 maggio i riflettori sul Petronas Urania Grand Prix Truck, il grande appuntamento dedicato al pianeta camion e unico in Italia per la sua formula. Attesi oltre 40.000 visitatori per quello che è un appuntamento di profilo europeo e quest’anno unico in Italia dedicato esclusivamente al mondo dei trasporti ed ai camion.

E’ un mondo dinamico e in crescita. I dati ministeriali di aprile 2018 ed elaborati da Unrae rilevano un balzo in alto delle immatricolazioni dei veicoli industriali con massa totale a terra superiore alle 3,5 t del 44,6% ad aprile rispetto allo stesso mese del 2017 (con 2.725 unità immatricolate contro 1.884). Il dato sui primi quattro mesi segna +19,5% (9.382 unità contro 7.852). Incrementi maggiori per i veicoli con massa totale a terra uguale o superiore a 16 t: +56,1%.

La presenza dei grandi leader mondiali di settore impreziosisce l’evento, accreditandolo sotto il profilo economico e non solo sportivo e di costume. Fra gli altri, saranno presenti brand del calibro di Petronas, Iveco, Mercedes Volvo Group, Continental, Renault, Garmin, Sandhills, Scai/Hitachi, DKV, Rhiag, Forini, Il Freno, Valeo, Vulcangas, ecc.

Title sponsor anche di questa edizione è PETRONAS Lubricants International (PLI), che proporrà un ricco programma di attrazioni: dal simulatore, ai tornei, fino all’incontro con Gerard De Rooy del Team PETRONAS De Rooy IVECO, due volte vincitore del rally di Dakar e detentore del titolo Africa Eco Race 2018. PLI produce e commercializza lubrificanti di alta qualità per il settore automobilistico e industriale in oltre 80 mercati nel mondo.

Il FIA European Truck Racing Championship 2018, promosso da ETRA, avvia a MWC la sua stagione più avvincente con 21 camion in pista e piloti di grande valore, fra i quali quattro campioni FIA ETRC, da Adam Lacko a Jochen Hahn, Norbert Kiss e l’intramontabile pilota portoghese Antonio Albacete. In pista due Freightliner, quattro Iveco, due Mercedes, dodici Man e uno Scania.

Quattro le gare in programma a Misano World Circuit: sabato alle 15.00 e alle 17,30, domenica alle 13.10 e 15.20.

Lo scorso anno a Misano fu Adam Lacko il dominatore assoluto, con tre vittorie, la quarta fu di Norbert Kiss.

I camion hanno il limite di velocità a 160 km/h, un peso medio di 5300 kg. I motori sono derivati di serie e sovralimentati, 13.000 la cilindrata con 1.500 cv. Ai mezzi in corsa è vietata, pena la squalifica, l’emissione di fumi. Dopo la tappa inaugurale di Misano, il campionato si sposterà sui circuiti di Hungaroring, Nurburgrin, Slovakia Ring, Most, Zolder, Le Mans e Jarama, dove si concluderà il 7 ottobre.

Nel paddock atteso lo spettacolo del Raduno dei Camion Decorati. 200 i ‘bisonti’ selezionati, che provengono da tutta Italia oltre che da molte nazioni europee. Anche quest’anno si potranno ammirare le grafiche, gli allestimenti e le tecnologie che tradizionalmente emozionano il pubblico, capolavori viaggianti che rappresentano personaggi famosi, film storici, vip e tanto altro ancora. Immancabile l’area dedicata ai musoni americani: questi veicoli esercitano un fascino irresistibile su chiunque ami il mondo del trasporto. I musoni infiniti di questi giganti sono uno degli elementi caratteristici delle strade americane. 

Debutterà il programma di impatto ambientale e sociale Greening Misano Grand Prix Truck, per la sostenibilità ambientale e sociale, con l’obiettivo di stimolare comportamenti sostenibili. L’obiettivo del programma è ridurre l’impatto ambientale dell’evento con la corretta raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti secondo principi di economia circolare. Verranno allestite, in collaborazione con Hera e Cesa, le isole ecologiche nell’area paddock e spettatori. In collaborazione con Summertrade verrà organizzata una raccolta delle eccedenze alimentari, poi donate a organizzazioni non profit del territorio. Inoltre, verrà organizzato un servizio di assistenza alle persone con disabilità a cura dell’Associazione Papa Giovanni XXIII. La progettazione e il coordinamento sono affidati a Right Hub, start-up certificata B Corp, specializzata in progetti di sostenibilità sociale e ambientale legati ai grandi eventi sportivi (www.righthub.it/eventisostenibili).

In linea con questa sensibilità ambientale, il progetto del Corridoio Vulcangas GNL -160°, ovvero la creazione di un percorso dedicato al rifornimento stradale di tutti i veicoli alimentati con il nuovo combustibile alternativo Metano Liquido “LNG”. Oltre a Rimini Città, Calderara di Reno (BO), Marotta (PU) e di Saronno(VA), Vulcangas GNL -160° ha ottenuto l’autorizzazione a realizzare entro il 2018 cinque nuovi impianti: Civitanova Marche (MC), di Aprilia (LT), Teramo e Fermo.

Biglietti: sabato (circolare) 14 euro – domenica (circolare) 18 euro – abbonamento 2 giorni (circolare) 28 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Giorgio Panariello in scena al Galli con il nuovo show "La favola mia"

    • 7 aprile 2020
    • Teatro Galli
  • Apre la nuova stagione teatrale al Pazzini di Verucchio

    • fino a domani
    • dal 9 novembre 2019 al 3 aprile 2020
    • Teatro Pazzini di Verucchio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento