menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Numeri da record per Santarcangelo dei Teatri: incassi cresciuti del 30%

Un'edizione eccezionale che ha saputo esprimere un record assoluto di spettatori e di incassi. Un'edizione che nel corso di dieci giorni ha registrato un incremento di incassi e presenze pari al 30 per cento

Si è conclusa domenica la 44° edizione di Santarcangelo •14, Festival internazionale del Teatro in Piazza.  Un’edizione eccezionale che ha saputo esprimere un record assoluto di spettatori e di incassi.  Un’edizione che nel corso di dieci giorni ha registrato un incremento di incassi e presenze pari al 30 per cento.   Un festival che ha ribadito, ancora una volta, la sua vocazione naturale ad ‘abitare i luoghi della città’.

“Santarcangelo •14 è stato un festival importante sotto il profilo artistico, - hanno dichiarato Silvia Bottiroli e Rodolfo Sacchettini, direttore e co-direttore - dimostrandosi luogo di incontro ‘alto’ tra la creazione internazionale e la città, e occasione di progettualità sperimentali e coraggiose, di invenzione di modelli curatoriali, di indagini rigorose della scena e delle sue forme.” “Una grande edizione del festival con spettacoli importanti - ha dichiarato Roberto Naccari, Presidente di Santarcangelo dei Teatri -  gremita di pubblico e con una partecipazione di operatori italiani e stranieri straordinaria. È da questo risultato che partiremo per riflettere insieme alle Amministrazioni del territorio su come il Festival dovrà ridisegnare la propria strategia futura.”

Questi i numeri
8.667 biglietti emessi per un incasso totale di circa € 42.700. Una cifra importante che segna un aumento del 30 per cento rispetto all’incasso dello scorso anno. 36 compagnie (24 italiane e 12 straniere) per un totale di circa 200 appuntamenti tra spettacoli di teatro e danza, performance, film, installazioni, mostre, di cui circa la metà ad ingresso libero.  13 i progetti coprodotti o creati ad hoc per Santarcangelo•14. Allestita presso la Scuola elementare Pascucci, Art You Lost? l’installazione curata da lacasadargilla/MutaImago/L. Brinchi R-Zanardo/M. Angius, nel corso della sua apertura ha accolto 2472 visitatori, di cui oltre la metà, 1385, cittadini di Santarcangelo di Romagna. 20 gli spazi allestiti, tra cui lo Spazio Saigi (Ex Consorzio Agrario) nel centro della città e l’Hangar Bornaccino, capannone industriale nella zona artigianale limitrofa alla città.

A Santarcangelo •14 si sono accreditati 75 giornalisti e 120 operatori tra italiani e stranieri, oltre il doppio dello scorso anno.  Circa 40 gli ospiti tra studiosi, scrittori e intellettuali che si sono recati a Santarcangelo•14 anche in occasione del Premio lo Straniero, ospitato a Santarcangelo Festival nelle ultime cinque edizioni.  Prosegue inoltre la collaborazione con l’Osservatorio Critico a cura del collettivo di Altre Velocità, che, in collaborazione con il Corriere di Romagna, ha prodotto 6 numeri del Giornale del Festival, distribuito gratuitamente in 900 copie nei luoghi di spettacolo.

Un cenno a parte merita il progetto Radio Days che nei giorni del Festival ha offerto la possibilità di ascoltare al Musas, opere d’archivio italiane e straniere e ha presentato 7 nuove opere radiofoniche. Il Centro Festival, luogo centrale per la vita di relazione e convivio per gli ospiti ed il pubblico del festival, ha fornito ristoro a circa 5500 persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento