"Pinocchio, storia di un Burattino" al Teatro lavatoio di Santarcangelo

  • Dove
    Sala Lavatoio
    Indirizzo non disponibile
    Santarcangelo di Romagna
  • Quando
    Dal 11/04/2015 al 11/04/2015
    16
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Sabato alle 16 al teatro Lavatoio a Santarcangelo di Romagna per la rassegna Sabato a Teatro ''Pinocchio, Storia di un Burattino Spettacoli per Ragazzi e Famiglie'' Compagnia Teatro delle Forchette. Scritto e diretto da Stefano Naldi - Maschere e pupazzi di Massimiliano Bolcioni, interpretato da Stefano Naldi e Andrea Fedi. Uno dei libri più tradotti al mondo, una storia diventata universale e trasformata innumerevoli volte in film, cartoni animati, musical, e,ovviamente, un personaggio protagonista diventato icona di se e di tutto quello che a quel burattino di legno bugiardo si può rapportare.

TRAMA - In effetti, la sua prima apparizione al mondo fu a "puntate" sul quotidiano "il giornale dei bambini" col titolo "le Avventure di Pinocchio". E terminava con l'impiccagione del burattino causata dalle sue innumerevoli azioni sbagliate. La visione-versione di Stefano Naldi riprende da capo tutti i princìpi del libro e tocca con mano gentile e favolistica i "generi" che han sempre accompagnato questa storia. Il Racconto come base, con soli due interpreti che portando in vita il racconto, il teatro come dimensione e struttura, dove la dimensione burattino crea un imprinting animato di tutti gli altri personaggi, dalla marionetta al burattino al teatro orientale delle ombre,e il cinema nel personaggio stesso di Pinocchio che come Disney fece diviene segno grafico proiettato proprio come i cartoni animati di un tempo, quelli fatti a mano e non a computer grafica, per intenderci. E li amalgama piacevolmente lasciando affascinati gli occhi e le orecchie del pubblico da personaggi in carne e ossa e "gommapiuma " che interagiscono con filmati e dialogano con pupazzi interi che, essendo diramazioni di una Fata dai Capelli Turchini qui diventata in effetti quel che è,un effetto speciale, sono tutti azzurri.

La trama del libro c'è praticamente tutta e le magiche atmosfere che lo spettacolo crea trovano un loro acme quando, durante l'esplosione di frenesia e divertimento al Paese dei Balocchi in grazia delle immagini in bianco e nero proiettate su un telo bianco ci si trova catapultati indietro nel tempo, agli albori del cinema, quando il pubblico rimase a bocca aperta per le immagini di Viaggio sulla luna del mago Georges Méliès. Lo stupore di una magia avverata, che si materializza davanti agli occhi attraverso le maschere e i pupazzi di Massimiliano Bolcioni, la maestrìa sul palco di Andrea Fedi e Stefano Naldi stesso, e la libera creazione di un regista come Naldi, incanta e stupisce l'osservatore-spettatore lasciando apparire sul suo volto, grande o piccino che sia, quella maschera fatta di errori e di cose giuste, di coraggio e paura,ragione e incoscienza che si chiama Pinocchio. Un Pinocchio, stavolta, vivo e "irreale" come non mai.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Sagra Malatestiana, ottobre tra concerti sinfonici, Musiche da Camera e omaggio a Fellini

    • dal 1 al 31 ottobre 2020
    • Teatro Galli
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento