Ramin Bahrami e Massimo Mercelli omaggiano Bach alla Regina di Cattolica

Un duo d'eccezione sale sul palcoscenico del Teatro della Regina di Cattolica. Venerdì 22 gennaio, alle ore 21, il pianista iraniano Ramin Bahrami e il flautista romagnolo Massimo Mercelli saranno i protagonisti di Bach Sanssouci. Gli artisti eseguiranno  le  sonate per flauto e pianoforte di Johann Sebastian  Bach e del figlio Carl  Philipp Emanuel  Bach, un'inedita  composizione  realizzata  da  Michael Nyman e dedicata ai due immensi musicisti tedeschi. 

Universalmente  considerato uno  dei  più  grandi geni  della  storia della  musica, Johann Sebastian Bach deve  la propria fama al mirabile lavoro di sintesi operato sulla musica tedesca e sull'opera italiana durante la prima metà del  '700.  Dopo un  periodo di oblio la  riscoperta  è  avvenuta nel 1829 con l'esecuzione a Berlino della Passione Secondo Matteo e, da allora, la fama del compositore tedesco non è più venuta meno.   

A  riprova  di  ciò  sono  innumerevoli  le  riproposizioni  a  opera  dei  più  grandi  interpreti  della  musica, tra  i  quali  Karl Richter  e  Reinhard Goebel. L'opera  di  Bach  ha  influenzato anche  l'operato  di  celebri artisti del  panorama rock mondiale come Ian Anderson e Ritchie Blackmore, i quali inseriscono spesso numerose citazioni bachiane nei loro brani, così come sono presenti varie citazioni nelle colonne sonore di famosi film italiani come Accattone di Pier Paolo Pasolini e L'albero degli zoccoli di Ermanno Olmi. Non meno  rilevante  è  la  figura  del  figlio,  Carl Philipp  Emanuel  Bach,  autore a sua volta di composizioni memorabili, soprattutto alla  corte di Federico II di Prussia per il quale fu Maestro di cappella. Determinante la sua influenza sulla  Prima Scuola  Viennese e le sue opere hanno  goduto dell'ammirazione di celebri compositori come Robert Schumann e Johannes Brahms.  

Tra i  più  interessanti  interpreti  bachiani  contemporanei figura il pianista iraniano  Ramin  Bahrami, la cui  ricerca interpretativa del lavoro di Johann Sebastian Bach  è affrontata sempre con estremo rigore, rispetto e sensibilità. Costretto a emigrare in Europa ancora bambino in seguito alla Rivoluzione Iraniana, si è diplomato, dopo essersi stabilito in  Italia, al conservatorio Giuseppe  Verdi di Milano per poi esibirsi in tutto il continente. Ramin Bahrami sarà affiancato dal celebre flautista italiano Massimo Mercelli. Talento precoce, a diciannove anni divenne  primo flauto al Teatro La Fenice di Venezia e vinse il “Premio Francesco  Cilea”, il “Concorso Internazionale Giornate  Musicali” e il “Concorso Internazionale  di Stresa”. Si esibisce regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo, collaborando con artisti del calibro di Yuri Bashmet, Massimo Quarta ed Ennio Morricone. É fondatore e direttore  artistico dell'Emilia  Romagna Festival  e,  dal  2011, presidente della European Festivals Association. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Sagra Malatestiana, ottobre tra concerti sinfonici, Musiche da Camera e omaggio a Fellini

    • dal 1 al 31 ottobre 2020
    • Teatro Galli

I più visti

  • A bordo del treno a vapore per fare tappa alla sagra delle castagne di Marradi

    • 25 ottobre 2020
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Il Tartufo bianco è protagonista a Sant'Agata Feltria ogni domenica di ottobre

    • Gratis
    • dal 4 al 25 ottobre 2020
  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento