Santarcangelo, un documentario in ricordo di Sandro Pertini

Lunedì, in occasione delle celebrazioni per il 71° anniversario della Liberazione di Santarcangelo dall’occupazione nazifascista, verrà proiettato il documentario “Mi mancherai. Ricordo di Sandro Pertini” al Supercinema, sala Wenders

Lunedì, in occasione delle celebrazioni per il 71° anniversario della Liberazione di Santarcangelo dall’occupazione nazifascista, verrà proiettato il documentario “Mi mancherai. Ricordo di Sandro Pertini” al Supercinema, sala Wenders. Interverranno alla serata, patrocinata dal Comune di Santarcangelo e organizzata da Fiorenzo Faini e Laura Ghirarduzzi insieme al Comitato Cittadino Antifascista e Anpi,  il Sindaco Alice Parma e due ospiti d’eccezione: il prof. Stefano Caretti (Vice Presidente della Fondazione Filippo Turati) e dall’on. Valdo Spini (Presidente della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli).

Il film, “coprodotto dall’ ACT Multimedia e dall’Associazione Nazionale “Sandro Pertini”, con il sostegno della Regione Lazio e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ha ottenuto la nomination ai Globi d’oro della stampa estera quale miglior documentario 2009; realizzato da Vittorio Giacci con le musiche di Luis Bacalov, è stato girato a Firenze nei locali dell’Associazione “Filippo Turati” di cui Pertini è stato Presidente. I testi sono stati scritti dal prof. Giuliano Vassalli, dal prof. Maurizio Degli Innocenti, dal prof. Stefano Caretti, che ne è anche la voce narrante e dal dott. Gianni Silei e dall’arch. Monica Mengoni, curatori del Museo.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viene raccontata l’intera vita di Sandro Pertini attraverso le tappe “ che lo hanno portato a diventare un uomo di Stato vicino ai cittadini ed alle loro necessità, partendo dai suoi primi anni di vita nell’Italia monarchica, le due guerre mondiali, poi, durante il Fascismo, soffrendo l’esilio politico, il carcere e partecipando attivamente alla lotta partigiana, alla Liberazione ed all’inizio dell’era repubblicana, con il Referendum, la Costituente, il Fronte Popolare, i governi a guida democristiana, il boom economico, il primo centro-sinistra, gli incarichi istituzionali fino agli anni della Presidenza della Repubblica. Con uno sguardo rivolto anche agli “anni difficili” del suo mandato (Il sequestro Moro, il terrorismo, le calamità naturali) quegli aspetti umani e caratteriali che lo hanno reso così unico nell’immagine e nel ricordo non solo in Italia ma nel mondo intero.” Sarà una bellissima occasione per conoscere meglio la figura di Sandro Pertini, esempio di onestà, coerenza e trasparenza, simbolo di laicità, costruttore di libertà, democrazia e giustizia giusta e sociale: il Presidente di tutti gli Italiani. L’ingresso è gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento