Una Cenerentola internazionale per il gran debutto del Galli

E' la straordinaria voce di Cecilia Bartoli, mezzosoprano stella internazionale della musica, ad inaugurare domenica 28 ottobre dopo 75 anni il teatro ‘Amintore Galli’ di Rimini. Primo tra gli eventi inaugurali del nuovo teatro (che proseguiranno con la straordinaria presenza di Roberto Bolle e del grande maestro russo Valery Gergiev) l'artista si esibisce insieme a Les Musiciens du Prince, proponendo la Cenerentola, sotto la direzione musicale di Gianluca Capuano. Nata a Roma, ma di origini riminesi, scoperta da Daniel Barenboim, Herbert von Karajan e Riccardo Muti, Cecilia Bartoli ha al suo attivo una carriera stellare, ormai trentennale, a livello mondiale, 10 milioni di dischi venduti, 5 Grammy Awards. Les Musiciens du Prince sono un ensemble barocco costituitosi nella primavera 2016 all’Opéra de Monte-Carlo, da un’idea di Jean-Louis Grinda, direttore dell’Opéra. Il progetto ha avuto l’immediato sostegno di Alberto II, Principe di Monaco e della Principessa di Hannover. Da allora Les Musiciens du Prince e Cecilia Bartoli sono stati ospiti delle più importanti istituzioni musicali europee e salutati da unanimi consensi del pubblico e della stampa internazionale. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Filippo Malatesta presenta online il suo album "Biutifullove"

    • solo domani
    • 2 dicembre 2020
    • online

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento