"Vegetit", un nuovo libro svela le avanguardie vegetariane

Dopo l’incontro con il vincitore di Masterchef Italia Valerio Braschi, giovedì 23 novembre nella biblioteca Baldini di Santarcangelo tornano gli appuntamenti di “Cibo come cultura”: alle ore 21 il professor Alberto Capatti, uno dei maggiori studiosi della storia della cucina e della gastronomia italiana, presenta la sua ultima pubblicazione “Vegetit. Vegetit. Le avanguardie vegetariane in Italia” (Cinquesensi, 2016).

Il libro ripercorre il primo Novecento fino al secondo dopoguerra, narrando l’ascesa e la diffusione di un movimento nato negli anni del progresso, sull’onda dell’entusiasmo nei confronti di un futuro radioso fatto di benessere e ricchezza, attraversando due guerre e toccando l’apice della sua diffusione durante il regime fascista, particolarmente orientato verso un naturismo ideologicamente pervaso di riferimenti alla salute e al culto del corpo.

«Il primo guizzo dei vegetariani è in contrapposizione a una società industriale nascente che inquina e affumica. I naturisti, dunque, come si chiamavano allora, sono iper salutisti: non bevono alcol, sono sportivi, vivono all'aria aperta, mangiano cibi semplici». Così spiega nell’introduzione l’autore del libro Alberto Capatti, ex rettore e docente di Storia della Cucina all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, che affronta l’argomento con il piglio critico dello studioso, ripescando dagli archivi della Biblioteca Braidense curiosità e testimonianze poco note sul vegetarianismo, come la data di fondazione della prima associazione italiana di vegetariani, formatasi a Firenze nel 1905, o l’apertura del primo ristorante vegetariano guidato dallo chef Pietro Monteverdi e inaugurato a Milano il 19 settembre 1907. In un percorso lineare e didascalico caratterizzato da una lettura piacevole e scorrevole, il libro si avvale di contributi scientifici di spicco. La prefazione porta la firma di un vegetariano doc, lo chef Pietro Leeman, fondatore di Joia Academy, istituto impegnato da anni nella diffusione dei valori della scienza vegetariana.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Zone grigie, Cattive memorie con lo storico Filippo Focardi e la mancata Norimberga italiana

    • Gratis
    • 27 novembre 2020
    • online diretta youtube

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento