Un viaggio nella coreografia sudamericana per l'apertura del Santarcangelo Festival

  • Dove
    Sedi varie
    Indirizzo non disponibile
    Santarcangelo di Romagna
  • Quando
    Dal 06/07/2018 al 06/07/2018
    vedi programma
  • Prezzo
    da 4 a 18 euro
  • Altre Informazioni

Dall’Uruguay al Brasile, alla Repubblica Dominicana: il programma della prima giornata del Santarcangelo Festival offre venerdì 6 luglio l’occasione di incontrare alcune delle più interessanti proposte di performing arts del panorama sudamericano.

Multitud, performance nata da un workshop che ha coinvolto circa 40 cittadine e cittadini del territorio, guidati dalla coreografa uruguaiana Tamara Cubas apre venerdì 6 luglio la 48esima edizione del Festival: un appuntamento a ingresso libero che invaderà di straordinaria energia Piazza Ganganelli, alle ore 21.30 (in replica sabato 7 luglio alle ore 20.00 in Piazza Marconi e domenica 8 luglio alle ore 22.00 presso lo Sferisterio). 

Michelle Moura, brasiliana e residente a Berlino in FOLE (ore 20.00, Teatro Il Lavatoio), porta in scena una ricerca corporea primordialefra respiro, voce e movimento, mentre Ligia Lewis, di origini dominicane, che con minor matter (alle 23.00 all’ITC Molari) propone uno studio ritmato sul corpo e sulla sua appartenenza etnica: una performance che, attraversando tutte le epoche musicali, gioca sull’interazione tra suoni, luci e la potente fisicità dei performer. Il danzatore e coreografo marchigiano Alessandro Sciarroni presenta Don’t be frightened of turning the page (ore 19.00, ITC Molari): un viaggio psicofisico emozionale che prende spunto dal movimento migratorio di alcuni animali che al termine della loro vita tornano a riprodursi e morire nel luogo dove sono nati. Col mondo animale si relaziona anche Francesca Grilli, artista associata del Festival, che in Gold – rising version, (ore 21.00, Supercinema) indaga le fragilità della parola “rivoluzione” nell’Occidente contemporaneo, per restituirle un momento di verità nella coralità delle voci e nel volo irrazionale, ammaliante e spaesante, di tre falchi che condividono lo spazio col pubblico.

La sera del 6 luglio, prende avvio anche il programma musicale del Festival, sempre a ingresso libero. Il primo concerto è quello dell’ensemble tedesco Bleedingblackwood (ore 22.30, Piazza delle Monache): Timo C Engels, musicista e dj di stanza a Berlino, si esibirà con la violoncellista Martina Bertoni. Dalla mezzanotte si apre Imbosco, lo chapiteau immerso tra gli alberi del Parco Cappuccini, inaugurato dai ritmi tribali ed esotici del Dj-set del duo romano Tropicantesimo. Gola è invece  il luogo dove artisti e pubblico possono incontrarsi in Piazzetta Nicoletti, proprio a fianco dello Sferisterio. Aperto tutti i giorni dalle 18.00 alle 24.00, venerdì 6 luglio ospita alle ore 18.30 Twistin Rumble Dj-set (Ricerche sonore) e Giovanni Tommaso Garattoni Dj-set (punk new wave no wave from slego). 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Mentre vivevo, torna la rassegna teatrale tra burattini e film d'animazione

    • dal 11 ottobre al 8 dicembre 2020
    • Sala Teatro del Centro Sociale Poggio Torriana
  • Teatro Pazzini, riparte la stagione tra comicità, musica e prosa

    • dal 7 novembre al 19 dicembre 2020
    • Teatro Pazzini

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento