"La grande illusione", buio in sala per il capolavoro di Renoir

E’ il film che Goebbels, ministro della propaganda del Terzo Reich, definì “nemico cinematografico numero 1” e che raccontando la Grande Guerra fece presagire la catastrofe del successivo conflitto mondiale. Era il 1937 quando il regista francese Jean Renoir (figlio del pittore impressionista Auguste) realizza La grande illusione (La Grand Illusion), grande capolavoro del cinema che il Supercinema di Santarcangelo propone lunedì 24 ottobre (ore 21), per la rassegna dedicata ai grandi classici restaurati dalla Cineteca di Bologna. 

“Ho realizzato La grande illusione perché sono pacifista”, affermò Jean Renoir, che in questo film dirige un cast di interpreti straordinari come Jean Gabin, Erich von Stroheim e Dita Parlo.  Il film, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1937 dove Renoir vinse il Premio per il miglior complesso artistico, un premio inventato ad hoc per non dargli la Coppa Mussolini, fu vietato nella Germania nazista mentre in Italia Mussolini non lo volle e sarebbe uscito solo nel 1947, con tre passaggi di censura, l'ultimo dei quali firmato da Giulio Andreotti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Castel Sismondo
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Giorgio Panariello in scena al Galli con il nuovo show "La favola mia"

    • 7 aprile 2020
    • Teatro Galli
  • Caccia al tesoro di Pasquetta in giro per Rimini

    • 13 aprile 2020
    • Il Giardino della creatività
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento