Santarcangelo dei Teatri, un giovedì ricco di appuntamenti

Giovedì a Santarcangelo vanno in scena due debutti: Caliban Cannibal dei Motus all’Hangar Bornaccino e War Now! di Valter Sīlis/Teatro Sotteraneo al Lavatoio. Si inaugura il progetto Nomadic School a cura di Silvia Bottiroli e Guy Gutman. Fanny & Alexander in Us omaggiano la storia di Andrea Agassi allo Sferisterio. Al Supercinema verrà proiettato Les naufragés du Fol Espoir,  film del Théâtre du Soleil.

La ricca giornata festivaliera si inaugura alle 18. A partire da quell’ora sarà possibile recarsi presso la Piattaforma della danza balinese allestita presso lo Spazio Saigi, oppure visitare Call me X, che i Motus hanno allestito presso la Biblioteca comunale “A. Baldini”. Saranno gli stessi Motus a debuttare alle ore 21 all’Hangar Bornaccino con il nuovo lavoro Caliban Cannibal: ne sono protagonisti Silvia Calderoni e Mohamed Alì Ltaief, detto Dalì, già tra gli artefici della rivoluzione dei gelsomini tunisina.

Alle 21.30 allo Sferisterio andrà in scena, in prima assoluta, US di Fanny & Alexander, lavoro liberamente ispirato all’autobiografia di Agassi in cui lo spettatore assiste ad una partita a tennis giocata da un performer contro una macchina sparapalle. In scena Lorenzo Glejeses/Agassi e, a bordo campo, Geppy, anch’egli attore e padre di Lorenzo, incalza il figlio dando vita al più paradossale dei concerti. Al Lavatoio alle ore 22 andrà in scena in prima assoluta War Now!, uno spettacolo prodotto dal Festival, frutto della collaborazione tra il giovane artista lettone Valters SĪlis e il Teatro Sotterraneo. Lo spettacolo prende spunto dal centenario della Grande Guerra e ne fa una provocazione, un’esperienza paradossale in cui attori/storytellers e spettatori/players si ritrovano dentro un ipotetico terzo conflitto, nel tentativo di interrogare le possibilità dell’entertainment bellico come ultima frontiera della persuasione

Alle 18.30 al Supercinema sarà proiettato Les naufrgés du Fol Espoir del Théâtre du Soleil, trasposizione dell’omonimo spettacolo teatrale. Alle 21 si inaugura Cumulus di Yuval Rimon, installazione appositamente ideata per l’arco di Piazza Ganganelli con l’obiettivo di creare un’atmosfera temporanea e un luogo di ritrovo. Rimane aperta l’installazione Art You Lost? visitabile, come tutte le sere, dalle 21.30 alle 00.30 presso la Scuola Elementare Pascucci.

Al Musas proseguono gli incontri di Radio Days. A partire dalle ore 17 i Kinkaleri presentano Pasto Pubblico, ripresa e ampliamento di una pratica “rivoluzionaria” della cultura beat degli anni sessanta: diffondere la parola poetica con ogni mezzo necessario. Telefonando al numero 3342935770, si potranno ascoltare delle poesie. Aperto tutte le sere, dalle 19 all’1.30 circa, il ristoro del Centro Festival di Santarcangelo •14 è curato dalla Cooperativa agricola Terre solidali. Ritorna la “piazza notturna” del Dopofestival all’Hangar Bornaccino, che per tutta la durata del festival sarà luogo di incontro e di divertimento per tutti gli spettatori, artisti, ospiti e lavoratori del festival. A Via del Lavoro prende vita dalle 00.30 il dopofestival curato da Rimini Net Radio con i DJs Celebration Rock (Pasqui, Cri, Nick), Akatra (Paolo Gattei), Doctor Rock (Enrico Menghi), Doc jazz (Stellaccio). Visual a cura di Rimini Net Radio con proiezione immagini urbane in cambiamento. La biglietteria è aperta in Piazza Ganganelli fino a domenica dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 23.30. Biglietti da € 0.50 a 12.00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento