menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei riminesi al salone dell'artigianato di Modena

Dal 2 al 4 marzo sei artigiani riminesi hanno partecipato ad "Artigiana Italiana" il Salone della qualità artigiana Made in Italy che si è svolto a Modena.

Dal 2 al 4 marzo sei artigiani riminesi hanno partecipato ad “Artigiana Italiana” il Salone della qualità artigiana Made in Italy che si è svolto a Modena.  Insieme a CNA Rimini hanno realizzato l’installazione site specific:  “Manofatto”, una “torre” fatta di colonne, ognuna abitata da un mestiere, per raccontare il lavoro e la capacità di interpretare le antiche tradizioni con moderna creatività degli artigiani del territorio.

L’allestimento - realizzato col la logica del riuso – re/design, tutto con materiale di recupero, rielaborato e decorato dagli artigiani stessi - ha riscosso tale successo che il presidente regionale CNA Artistico e tradizionale ha presentando alla stampa l’esperienza di Rimini come esempio  di quanto il coordinamento degli artigiani permetta eccellenti risultati. L'assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli, nel complimentarsi con gli artigiani riminesi, ha commentato: "Nel mondo abbiamo ancora molte cose da dire".


I sei espositori, che hanno tutti “bottega” nel centro storico di Rimini, erano: “Afiordipelle”, lavorazione del cuoio di Ciro Troise, che ha realizzato la sua prima borsa a 12 anni, e va in cerca di forme e pellami originali per borse “su misura per ogni cliente; "Sicuramente tardi" di Tania Fabbri, un piccolo laboratorio che unisce creatività a cura del particolare realizzando oggetti di ogni tipo: dalle collane di pietre dure e gemme, a orecchini nati dall'accostamento di colorati e simpatici bottoni, a pezzi unici di arredamento personalizzati; “Laboratorio Ramina” di Sara Carlini e Laura Genestreti, che ha proposto oggetti di design realizzati in una ceramica che contorna specchi, diventa piatti delicati, lavandini e arredi, ma anche accessori da indossare; “Stamperia Ruggine” di Sabrina Luzzi, che porta avanti la tradizione della stampa artigianale a “ruggine” ottenuta battendo col "mazzuolo" su stampi impregnati di colore per decorare stoffe tessute a mano con antichi motivi ornamentali;  Veronica Zavoli di “Le Terre”,  che ha esposto le sue creazioni in ceramica realizzate e decorate a mano: tazze, piatti, piccoli paesaggi, pomelli, mobiles… tutti oggetti con una loro anima; Valentina Fabbri di “Vaiolet, interventi d’arte variabile”, che ha presentato i suoi unici “manofatti” d’arte, che uniscono raffinatezza d’esecuzione, fiaba e ironia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento