rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Eventi

Al via la stagione di Teatro Ragazzi: 73 appuntamenti sui principali palcoscenici

Dal 2001 a oggi il progetto Arcipelago Ragazzi ha portato nei teatri della provincia 1.300 spettacoli raggiungendo le 220 mila presenze complessive mentre 23 mila bambini e ragazzi hanno usufruito del servizio di trasporto gratuito per le scolaresche

Con il Teatro Ragazzi il Teatro diventa la casa di tutti: alunni e insegnanti, figli e genitori. Un invito alla condivisione, alla crescita e al confronto che anche quest’anno si rinnova nella Stagione di Teatro Ragazzi promossa dalla Provincia di Rimini con il coordinamento artistico e l’organizzazione dell’associazione di promozione sociale Arcipelago Ragazzi. Un’ampia programmazione rivolta a bambini, ragazzi e adulti - realizzata in collaborazione con Ert Fondazione e Santarcangelo dei Teatri - che da novembre ad aprile affollerà di voci ed emozioni i teatri dei Comuni che aderiscono al Protocollo d’Intesa con la Provincia di Rimini: Bellaria-Igea Marina, Coriano, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione, Rimini, Saludecio e Santarcangelo di Romagna.

Dal 2001 a oggi il progetto Arcipelago Ragazzi ha portato nei teatri della provincia 1.300 spettacoli raggiungendo le 220 mila presenze complessive mentre 23 mila bambini e ragazzi hanno usufruito del servizio di trasporto gratuito per le scolaresche. Esperienza con pochi eguali in ambito nazionale, per estensione territoriale e partecipazione, che rischia seriamente di concludersi con la Stagione 2014/2015.

“In questi quattordici anni di impegno ed entusiasmo siamo riusciti a raggiungere risultati a nostro avviso eccellenti – spiegano Alcantara e Fratelli di Taglia, le compagnie di Arcipelago Ragazzi –. A seguito della riforma delle Province e della razionalizzazione delle risorse a loro demandate il prezioso sostegno della Provincia di Rimini, che ci ha affiancato fin dall’inizio, già da quest’anno è stato ridotto in maniera significativa e, al momento, il futuro è un’ipotesi. Il supporto della Provincia è infatti essenziale per far funzionare la complessa macchina organizzativa di Arcipelago Ragazzi, dalla Segreteria Unica a disposizione delle scuole al coordinamento di tutte le attività connesse a spettacoli e laboratori, fino alla promozione”.

Consapevoli della rilevanza educativa e formativa del progetto Arcipelago Ragazzi, e dell’attesa di scuole e famiglie per ritrovarsi a teatro, Alcantara e Fratelli di Taglia hanno responsabilmente deciso, per la Stagione al via, di farsi carico dei costi e dei rischi connessi alla nuova situazione. Con la speranza di non far morire un’esperienza così importante, in cui sono state investite energie e risorse a favore dell’intero territorio, per la promozione e lo sviluppo della cultura teatrale.

“I nostri sforzi possono garantire, a mala pena, un anno di sopravvivenza al progetto – annunciano le compagnie fondatrici di Arcipelago Ragazzi -. Ancora un anno per una esperienza che ha offerto sorrisi, crescita culturale, percorsi pedagogici e un’educazione teatrale a decine di migliaia di ragazzi tra i 3 e i 18 anni e alle loro famiglie. Noi non abbiamo bacchette magiche o lampade miracolose ma la forza di credere in un progetto così grande sì. E anche la forza di chiedere: alle Istituzioni, agli Istituti Scolastici, agli sponsor privati, a chiunque in questi anni abbia goduto dei nostri servizi, gioito ai nostri spettacoli, sia cresciuto con i nostri laboratori. La nostra non vuole essere una resa – precisano Alcantara e Fratelli di Taglia - ma la condivisione di una realtà e l’apertura di un tavolo di discussione a cui chiunque, privati e istituzioni, in questo anno ancora insieme, possa portare il proprio contributo, sotto qualsiasi forma”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la stagione di Teatro Ragazzi: 73 appuntamenti sui principali palcoscenici

RiminiToday è in caricamento