Dodici spettacoli in abbonamento: svelata la stagione del Teatro della Regina di Cattolica

Inizia il 16 novembre la Stagione Teatrale 2014-2015 del Teatro della Regina di Cattolica, diretto da Simonetta Salvetti, anche quest'anno curata in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione con la direzione artistica di Pietro Valenti

Inizia il 16 novembre la Stagione Teatrale 2014-2015 del Teatro della Regina di Cattolica, diretto da Simonetta Salvetti, anche quest'anno curata in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione con la direzione artistica di Pietro Valenti. La Stagione sarà come di consueto ricca di appuntamenti di altissima qualità, che hanno fatto e fanno del Teatro della Regina un’eccellenza e un punto di riferimento culturale del territorio, “una vera e propria risorsa per la nostra città – spiega l’Assessore alla Cultura Anna Maria Sanchi – e, anche se i fondi destinati alle attività culturali vengono erogati in misura sempre minore, Cattolica continua a scommettere sul Teatro della Regina proponendo anche quest'anno un cartellone che mantiene inalterata la struttura già apprezzata dal pubblico in cui si intrecciano le diverse forme della scena dalla prosa al comico, dalla danza al teatro dialettale, ma l'arricchisce di una rassegna di teatro contemporaneo e due appuntamenti con la lirica. La nuova stagione offre grandi interpreti e letture registiche stimolanti che insieme al piacere del teatro riescono a toccare corde sensibili, che parlano di noi, riescono a farci sorridere e pensare, mescolando le età e le tecniche della scena”

La nuova Stagione teatrale resterà dunque fedele alla tradizionale offerta di 12 spettacoli in abbonamento (6 di prosa, 3 di danza e 3 comici) oltre alla programmazione per le scuole e tre spettacoli domenicali in pomeridiana per le famiglie con la rassegna TuttEtàTeatro. Tre gli appuntamenti di teatro dialettale, 6 le proposte di teatro contemporaneo e 2 gli spettacoli operistici. La campagna dei nuovi abbonamenti partirà il 13 ottobre, dopo la consueta prelazione per i vecchi abbonati, con formule di abbonamento abbastanza elastiche da consentire di scegliere liberamente tra i vari generi e di vivere la nuova Stagione 2014-2015 come tanti appuntamenti da non perdere. Si parte con quello che è considerato tra gli interpreti più brillanti e originali della scena contemporanea. Attore di teatro e cinema, scrittore e poeta, personaggio tivù, pittore a tempo perso, musicista in erba, acrobata: Filippo Timi aprirà la Stagione con lo spettacolo Skianto, un intimo monologo, una favola amara, un testo spiazzante che mescola rabbia e dolore ad una esilarante ironia-pop.

Seguirà il funambolico Alessandro Bergonzoni con il suo  nuovo spettacolo Nessi. L’affabulatore bolognese sarà al Teatro della Regina il 5 dicembre. Il terzo appuntamento in programma sarà con il versatile e talentuoso Giuseppe Battiston, che ha accolto la sfida di calarsi nei panni del buffone che ha affascinato i più grandi talenti della scena. Il suo Falstaff sarà in calendario il 2 dicembre. Il 22 gennaio sarà la volta della travolgente comicità di Teresa Mannino con il suo nuovo spettacolo Sono nata il ventitrè, uno sguardo ironico sull'amore, la vita, la passione per la conoscenza e per la propria terra. Il primo spettacolo di danza della Stagione sarà l’attesissimo Contemporary Tango del Balletto di Roma con la partecipazione straordinaria di Kleidi Kadiu, in scena il 29 gennaio.

Seguirà, il 10 febbraio, l’originale messinscena di Gabriele Russo di Arancia meccanica. Uno spettacolo dalla dimensione musicale fortemente caratterizzante: Marco Castoldi, in arte Morgan, ha elaborato assieme al regista una vera e propria partitura musicale attraverso le visioni, le musiche e i ritmi che scandiscono i ricordi e gli incubi del protagonista. Damiano Michieletto, uno dei registi più acclamati e discussi del panorama internazionale, reduce dai successi mondiali delle sue regie liriche, torna alla prosa con un caposaldo della letteratura in bilico tra satira e grottesco. Il suo Ispettore generale sarà in scena il 19 febbraio. Sarà poi la volta dell’intensa Annamaria Guarnieri nel drammatico Sinfonia d’autunno di Ingmar Bergman con la regia di Gabriele Lavia in programma il 24 febbraio.

Nell’emozionante spettacolo di danza Dervish, in programma il 1° marzo, il celebre artista turco Ziya Azazi reinterpreterà in chiave contemporanea la tradizione delle danze Sufi. Il suo lavoro è il frutto di una profonda analisi del movimento e dell’emozionalità presenti nei gesti e nella potenza dei Dervisci roteanti. Sul palco si rivivrà il  momento in cui il Derviscio inizia a godere del suo avvicinamento all’estasi, attraverso la gioia e la ripetizione continua delle rotazioni che portano in trance.

Dopo i successi di Trappola per topi e Tela del ragno, continua il felice incontro della Compagnia Attori & Tecnici con Agatha Christie.  Un’Agatha Christie al meglio di sé quella di Assassinio sul Nilo, pièce dal ritmo serrato e dalla tensione continua in scena il 7 marzo. L’ultimo balletto in cartellone è fissato per 22 marzo quando andrà in scena Comix, l’ultima evoluzione di un gioiello del physical theatre nato dalla fucina del grande artista romagnolo Emiliano Pelissari e affidato agli eccezionali danzatori-acrobati della NoGravity Dance Company. Dal mondo dei fumetti tante piccole grandi storie fantastiche dove il gesto atletico e la comicità creano un mix di divertimento e sorpresa.

La stagione si conclude domenica 29 marzo con Paolo Rossi e il suo L’importante è non cadere dal palco, one man show che dal cabaret arriva al Mistero buffo 2.0, attraverso Molière, Cecchelin, Jannacci, Gaber, fino a Shakespeare. L’importante è non cadere dal palco è un excursus sul teatro di Paolo Rossi e  i suoi maestri, lezioni di teatro in pillole. Diverse le proposte fuori abbonamento: in programma anche quest’anno tre appuntamenti con il teatro dialettale al Salone Snaporaz, il 31 gennaio con E mer. Storie del nostro mare della Compagnia teatrale ExtraQ Teatro, il 28 febbraio con Chi capesc è  matt della Compagnia teatrale "Il Faro" e venerdì 13 e sabato 14 marzo con  Un divano per tre della Compagnia teatrale del Gallo.

Sempre il Salone Snaporaz ospiterà la rassegna di Teatro contemporaneo Nessun dorma! Si parte il 25 novembre con Clôture de l’amour - Fine di un amore uno spettacolo di Pascal Rambert, con Anna Della Rosa, Luca Lazzareschi - Emilia Romagna Teatro  Fondazione, 16 dicembre Il silenzio di Dio da Silvio D’Arzo e Fëdor Dostoevskij, drammaturgia Andrea Nanni, musiche dal vivo Gianmaria Gamberini, con Silvio Castiglioni, regia Giovanni Guerrieri – Celesterosa / I Sacchi di Sabbia, 13 gennaio  Marmocchio una specie di Pinocchio di Marmo radiodramma in forma di lettura live con Giulia Gallo a seguire altri radiodrammi de I Sacchi di Sabbia, regia Giovanni Guerrieri – I Sacchi di Sabbia, 3 marzo Vite senza fine. Storie operaie del novecento , trilogia sulla città di Mestre - I° episodio di Gigio Brunello e Gyula Molnar con Gigio Brunello -  Teatrino della Marignana di Gigio Brunello, 17 febbraio L'Italiano di Raffaello Baldini  da Autotem a In fondo a destra , drammaturgia Andrea Nanni  con Silvio Castiglioni - Celesterosa, 17 marzo Antigone Una storia africana liberamente tratto dall’opera di Jean Anouilh regia e scena Massimo Luconi un progetto Teatro Metastasio Stabile della Toscana

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due domeniche pomeriggio al Teatro della Regina sarà di scena l’Opera lirica: l’11 gennaio "Il Barbiere di Siviglia" di G. Rossini diretto da Stefano Bartolucci con la regia di Roberto Ripesi e i cori: Città Futura, Regina di Cattolica. Il 15 febbraio sarà la volta de "L'elisir d'amore" di G. Donizetti diretto da  Massimo Sabbatini con la regia di Roberto Ripesi e i cori: Città Futura , Regina di Cattolica , Perla Verde di Riccione  e Araba Fenice di Cesena. Protagonisti della rassegna di teatro per famiglie la Compagnia Cà luogo d’arte con Il gatto con gli stivali in scena il 25 gennaio, i Fratelli di Taglia con Alice l’1 febbraio e l’8 febbraio la compagnia Drammatico vegetale con Cappuccetto, il lupo e altre storie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento