Al Teatro Leo Amici in scena la "Notte Gitana"

C’è tutto il calore, il fascino, il fuoco della terra di Spagna in “Notte Gitana”, spettacolo scritto e diretto da Carlo Tedeschi che torna sulle scene con in dote il suo immancabile successo di pubblico. Nel suo debutto,  nel 1997 a piazzale Roma a Riccione, radunò 7.000 persone. Da allora è stato sempre proposto al Teatro Leo Amici del Lago di Monte Colombo dove ritorna in scena, a 12 anni dall’ultima rappresentazione.

“Notte Gitana” vede la presenza di quaranta artisti in scena  (tra cantanti, musicisti, ballerini, coristi), percussioni martellanti e chitarre scatenate per riscoprire la Spagna. Uno spettacolo interamente dal vivo con belle voci di artisti sivigliani che indossano costumi originali garantendo allo spettacolo fascino e poesia. Prodotto dall'associazione Dare e promosso dalla Fondazione Leo Amici, “Notte Gitana” sarà in scena ogni sabato, a partire dal 14 giugno, alle ore 21.45, al Teatro Leo Amici del Lago di Monte Colombo.

Ma come nacque “Notte Gitana”? “Una sera, in una discoteca di Pilas a Siviglia – racconta l’autore e regista Carlo Tedeschi - le musiche moderne vennero interrotte dal dj, diffondendo le note forti e passionali di una sevillana. I giovani, senza lasciare la pista iniziarono l’antica danza, da qui l’idea per la realizzazione dello spettacolo”.

La trama

La giovane protagonista, una ragazza di oggi, curiosando in una vecchia soffitta, trova in un baule un classico costume sevillano mentre alla radio va in onda una tipica canzone dedicata alla Spagna. Fantasticando, sogna ad occhi aperti, di trovarsi in compagnia di gitani e di venire accolta dal calore di quella gente che, con i ritmi incalzanti delle loro chitarre, cantano e danzano per lei coinvolgendola in una splendida “Sevillana”. Tutto si anima e si illumina.

La ragazza, trasportata dalla danza, dalla musica e dall’atmosfera, vive il folklore e la passione gitana. Ne uscirà più matura, pronta ad indossare il costume spagnolo e una mantiglia avuta in dono, simbolo per lei di una riscoperta femminilità.

Gli interpreti:

Lo spettacolo è interpretato dalla Compagnia Teatrale di Carlo Tedeschi

La giovane protagonista è Barbara Mazzucato.

Nel ruolo del Gitano, Francesco Troilo e Patrick Rubino.

Primi ballerini Ezio Ferraro e Flavio Di Noto.

Le voci sono di Paco Cuesta Fuentes, Juan Martinez Fernandez, Isabel Bejarano Dominguez, Maria Mercedes Porras Navarro, Silvia e Angelica Di Dio Cafiso, Angelica Alfano, Concetta D’Agate e Alba tea Internally

Anche "Notte Gitana"  rientra negli eventi e iniziative artistiche/socio-culturali promosse dalla Fondazione Leo Amici e dall'Associazione Dare a favore dei giovani.

 

Gli utili dello spettacolo e delle strutture ricettive sono devoluti per il proseguimento delle iniziative e opere umanitarie a favore del prossimo della Fondazione L. Amici.

Teatro Leo Amici – Lago di Montecolombo Rimini  - tel. 0541 98 61 33 fax: 0541 98 53 91.  mob. 345.8045807

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento