rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
WeekEnd

Fine settimana con "Rec Film Festival", Sergio Casabianca, la Space Family, mostre e incontri

Molti gli appuntamenti che animeranno il fine settimana, tra spettacoli musicali, mostre e attività all'aria aperta

La primavera è tornata a "fiorire" in città, nonostante le piogge e le condizioni metereologiche avverse di queste ultime giornate. Le città tornano perciò a "tingersi" di molteplici colori, risvegliando in noi il desiderio di trascorrere del tempo all'aria aperta.

A tal proposito, il fine settimana in provincia è più ricco e variegato che mai. La stessa varietà, infatti, potremo ritrovarla nell'offerta della città e così dei territori dell'entroterra, spaziando tra numerosi appuntamenti con i quali intrattenersi e tra cui potere scegliere. Scopriamo insieme il ricco carnet di eventi che la città ci offre, spaziando e abbracciando tutto il territorio, dal mare sino alle colline dell'entroterra. 

Musica

La proposta musicale che intratterrà il fine settimana della città di Rimini, porterà nella serata di venerdì 5 maggio, l'artista Sergio Casabianca ad animare la splendida cornice del Teatro Galli con “Rimini: ieri, oggi e domani”: uno spettacolo ideato per omaggiare la città attraverso un racconto che spaziando tra passato, presente e fututro, accompagnerà i partecipanti in un’esperienza immersiva tra musica, canzoni, danza, immagini e divertimento.

Incontri&Manifestazioni

Spazio nel fine settimana di Riccione all'intrattenimento per i più piccoli. La Biblioteca Comunale a partire da venerdì 28 aprile ospiterà la rassegna "Storie tra le nuvole": un ciclo di letture animate rivolta ai giovani lettori di età compresa tra i 3 e gli 8 anni, attraverso il quale un progetto promuovere l’avvio dei ragazzi al piacere ed esercizio della lettura, tramite attività ludiche e improntate attorno al divertimento e alla curiosità, sin dai loro primi anni di vita, quando è più vivo il senso della scoperta e della meraviglia.

In tutta risposta all'offerta di Riccione, anche la città di Rimini è pronta ad intrattenere e divertire i "piccoli cittadini" e per l'occasione, il parco divertimenti di Fiabilandia è in fermento e trepidante attesa per trascorrere una giornata "spaziale" in compagnia della Space Family più seguita ed amata del Web. Nella giornata di domenica 7 maggio, Sara Di Sturco, Valentino Bisegna e il simpaticissmo Martino raggiungeranno il parco divertimenti, per intrattenere i propri followers tra aneddoti divertenti, spettacoli dal vivo e le attrazioni presenti all'interno della struttura.

A partire dal mese di aprile, Santarcangelo offrirà l'opportunità di ritrovare la forma fisica perduta o trascurata durante le festività natalizie in maneria "non-convenzionale", attraverso il progetto Balla & Snella. Un corso riservato alle donne di tutte le età, anche a chi non ha alcuna familiarità con il ballo, attraverso il quale ottenere una silhouette invidiabile ballando e divertendosi. Basato su un metodo rivoluzionario che sta letteralmente spopolando in tutta Italia, sarà presentato nella giornata di sabato 14 gennaio attraverso l'evento “Benessere in rosa”, ovvero un’intera giornata di informazione, prove libere e benessere 100% al femminile durante il quale sarà possibile inseme alle insegnanti, sperimentare in anteprima le coreografie snellenti e tonificanti di Balla&Snella sulle note di differenti ritmi musicali, dal Latino al Pop, dal Tango al Flamenco, dagli anni 60/70/80 al Musical.

Spostandoci nell'entroterra, il fine settimana della città di Verucchio è all'insegna del divertimento e del mistero. Per l'occasione, infatti, sabato 6 maggio sarà possibile trascorrere una serata a Castello del tutto singolare, tra giochi di ruolo e delitti. E tra un enigma e l'altro, sarà possibile "riposare" la mente degustando una squisita cena a buffet con prodotti gastronomici del territorio. 

Appuntamento a teatro

La città di Rimini, traboccante della ricchezza cinematografica e storica di cui è stata protagonista attraverso le produzioni cinematografiche del Maestro Fellini, intende rendere omaggio al celebre registra ospitando all'interno della cornice del Teatro Andrej Tarkovskij a San Giuliano, il "REC Film Festival". Dunque, si accendono i riflettori in città sul concorso nazionale per cortometraggi realizzati da ragazzi e giovani autori di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che a partire da giovedì 4 a sabato 6 maggio, porterà sul grande schermo della struttura dodici opere cinematografiche indipendenti che spazieranno tra tematiche come l'amicizia, l'orientamento sessuale, il bullismo e tanto altro. Ma non è tutto. Spazio anche ad esibizioni musicali, canzoni dal vivo, coreografie strepitose (curate dal "Sottosopra Performance House") ed ospiti d’onore: il cantante Niveo e la ballerina Rita (dall’ultima edizione del talent-show “Amici”), l’attore Giuseppe Pirozzi (alias “Micciarella” nella serie “Mare Fuori”), Mario Di Leva (protagonista della fiction Rai “Resta con me”), il giovane interprete francese Robinson Mensah-Rouanet (dal film “Belle & Sebastien – Next Generation”) e ancora Andrea Arru (dalla serie Netflix “Diari”), Beatrice Bruschi (“Skam Italia”) e l’attore, youtuber e scrittore Roberto Mercadini.

Sabato 6 maggio sarà una serata all'insegna del buon umore all'RDS Stadium. La struttura, infatti, è pronta ad accogliere la comicità del carismatico Angelo Pintus. Per l'occasione, il cabarettista raggiungerà la città e porterà sul palcoscenico "Bau": uno spettacolo nel quale l'artista tratterà in modo ironico l’amicizia esistente tra uomo e cane, attraverso simpatiche imitazioni ed espressioni, caratteristiche delle situazioni classiche e comiche della vita canina.

Al Teatro della Regina di Cattolica e al Salone Snaporaz, proseguono gli appuntamenti con la prosa, la musica e la comicità che animano la città a partire dall'autunno. Dopo due stagioni segnate dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, il Teatro della Regina torna con una programmazione che prosegue nella direzione di coniugare linguaggi drammaturgici classici e contemporanei con proposte che rappresentano il meglio della produzione artistica nazionale e internazionale. Un cartellone denso e poliedrico quello che ci attende, che da ottobre ad aprile offrirà agli spettatori un calendario di venti titoli che spazieranno tra prosa, musica, danza e comicità.

Escursioni e visite guidate

Per proseguire l'anno nel migliore dei modi c'è soltanto una cosa da fare... Immergersi nella bellezza.
Nella giornata di domenica 7 maggio spazio al trekking urbano Amarcord o Hamarcord Rimini, un'occasione per ripercorrere le tracce del Maestro Fellini attraverso i luoghi cittadini cari al regista riminese e identificabili in Amarcord: il centro storico, il Borgo San Giuliano, il porto canale ed il molo, la spiaggia e il Grand Hotel.

Mostre

Nel fine settimana ampio spazio anche alla bellezza e alla cultura artistica. Sono numerose le mostre a Rimini e provincia da visitare e ammirare.

A Rimini, un’esposizione permanente con l’ambizione di diventare per il pubblico di tutto il mondo, il luogo dove potere incontrare e riscoprire l’universo inimitabile di Federico Fellini. "Fellini Museum" è, infatti, il più grande progetto museale dedicato al regista riminese che coniuga la poesia del cinema felliniano con le tecnologie e lescelte urbanistiche più innovative. Un museo diffuso su tre spazi: CastelSismondo, Piazza Malatesta, la grande area urbana con porzioni a verde, arene per spettacoli, installazioni artistiche come il Bosco dei nomi e il Palazzo del Fulgor, dove a piano terra ha sede il cinema, mentre i piani superiori sono spazi deputati all’informazione, allo studio e alla ricerca con l’Archivio digitale, la stanza delle parole, il Cinemino, il Convivio, mentre altre visioni felliniane si succedono al terzo piano. Un Museo dell’immaginario che interpreta il cinema del regista non come opera in sé conclusa, ma come chiave del “tutto si immagina”.

All'interno della medesima struttura, inoltre, a partire da venerdì 24 marzo sarà possibile partecipare alla mostra fotografica "Spadò", incentrata attorno all'esistenza di Alberto Spadolini. L’artista, fu decoratore del vittoriale di Gabriele D’Annunzio, danzatore con Josephine Baker, coreografo ammirato da Paul Valery e Maurice Ravel, attore con Jean Merais e Jean Gabin ed anche cantante e regista di documentari oltre ad essersi espresso nell’arte della pittura trovando l’ammirazione di Jean Cocteau e Max Jacob. Alberto Spadolini fu tutto questo e molto di più con i suoi trascorsi nella scultura e nel giornalismo fino a ritrovarsi agente nella Resistenza antinazista.

La Galleria dell’Immagine della Biblioteca Civica Gambalunga, a partire da sabato 21 gennaio ospiterà la mostra fotografica "Rimini Ritrovata". Immagini degli anni Cinquanta negli scatti inediti di Amedeo Montemaggi. Un sorprendente numero di negativi, ritrovati pochi anni fa tra gli effetti personale dell'appassionato d'arte, con immagini mai stampate (tranne pochissime eccezioni). Il fondo fotografico conta circa 40.000 scatti a partire dal 1954 in avanti, che documentano sistematicamente eventi, personaggi e paesaggi riminesi, compreso il patrimonio artistico e architettonico della città. Si tratta d’immagini in bianco e nero che ritraggono in ogni aspetto storico-artistico e di costume, la società e i paesaggi riminesi della ricostruzione, i primi anni del boom turistico in cui si testimoniano visioni urbane perdute, tradizioni culturali scomparse, avvenimenti mondani, la moda e i personaggi di quella epoca in cui si gettarono le basi della Rimini contemporanea.

La Galleria d’Arte Zamagni a partire da sabato 22 aprile ospiterà "Confini", la mostra personale dell'artista riminese Stefano Ronci. Una "indagine su tela"  attraverso la quale trattare il concetto di confine inteso non come sbarramento e limite bensì come soglia e possibilità di incontro. 

A partire da venerdì 14 aprile, il Museo della Città ospiterà la mostra fotografica Balkanica. Vite umane oltre le frontiere: un racconto visivo realizzato per mezzo della macchina fotografica del fotoreporter Claudio Silighini in cui emergono  tematiche come la solidarietà umana, ma anche il grido d’aiuto di migliaia di persone imprigionate all'interno dei campi profughi e degli Squat Bosniaci nelle città di Bihac e Velika Kladusa, in cui l'artista si è addentrato.

Riccione, la Galleria del Centro della Pesa, a partire da sabato 4 marzo ospiterà la mostra pittorica "Fuoco e spazio" dell’artista Michela ManganiUn'occasione per amminare le 40 opere pittoriche esposte, appartenenti alla serie Veline, realizzata dall’artista tra il 2021 e il 2022. Dell’evento espositivo sarà edito il catalogo con il logo dell’Unesco e sua motivazione, il quale sarà successivamente disponibile per la visione al pubblico presso la biblioteca del Metropolitan Museum di New York.

A partire da venerdì 14 aprile e fino a mercoledì 31 maggio, La città "mette in mostra" i suoi giovani talenti, attraverso una rassegna d'arte contemporanea che trasformerà alcuni spazi de The Box Hotel in una galleria d’arte contemporanea. "Il taglio del nastro" di questo suggestivo progetto cittadino, spetterà ad Andrea Zonzini, meglio noto nel mondo dell’arte come Perrycolante.

Il Palazzo del Turismo di Cattolica, in occasione della manifestazione floreale "Cattolica in Fiorre" che durante il fine settimana invaderà e colorerà con centinaia di "postazioni fiorite" il centro cittadino, ospiterà un'esposizione di immagini in “still life” realizzate da parte dell'artista cattolichino Arturo Marchini. Nello specifico, l'intento degli scatti di questa tipologia di fotografia è quello di creare un'immagine in grado di mettere in risalto gli attributi più importanti del soggetto (generalmente un oggetto) ritratto. Questa tipologia di fotografia oggigiorno è molto "cara" all'ambito pubblicitario, nell'arte contemporanea e anche nei social media, luoghi in cui viene amatorialmente e professionalmente utilizzata per descrivere il proprio stile di vita o le proprie passioni, legate a moda design e alla food culture.

Nel fine settimana della città, anche Palazzo Mancini "veste" il proprio Foyer d'arte. A partire da venerdì 28 aprile e fino al 30 giugno, la struttura ospiterà la mostra realizzata per mano dell'artista autodidatta (e al tempo stesso medico praticante) Marco Cairoli, volta a celebrare il centenario della nascita del celebre scrittore Italo Calvinoe in maniera particolare l'opera letteraria di questi: ""Le città invisibili". L'artista, proprio a partire da quelle pagine metterà in mostra le proprie "8 città invisibili", un susseguirsi di città dal sapore esotico e levantino ma anche modernamente attuali nelle loro abitudini schizofreniche. Città dove si mescolano l'eccitazione della scoperta e la malinconia della partenza.

A Santarcangelo, il Museo Storico Archeologico (Musas) a partire da giovedì 5 gennaio ospiterà la mostra “Lo spazio del tempo. Calendari romani tra ritmi naturali e culturali”: un racconto sull’origine dei calendari, strumenti creati in epoca romana per misurare il tempo e particolarmente significativi per il patrimonio archeologico della città, fortemente caratterizzato dalla vocazione agricola e dalla continuità delle tradizioni legate alle fiere stagionali.

Gli spazi della splendidaRocca Malatestiana di Verucchio, a partire da sabato 8 aprile ospiteranno la mostra Haura-e favole su fodera dell'artista Giorgia Moretti. L'esposizione, attraverso visioni oniriche, favole del proprio inconscio più nascosto,mostra le personali Haura-e della pittrice dipinte su tessuto.

A Montefiore Conca, la splendida cornice del Castello cittadino, a partire da sabato 22 aprile ospiterà la mostra collettiva di pittura "Caos Armonico". L'esposizione eterogenea delle opere esposte,realizzata per mezzo delle pennellate di molteplici artisti, mostrerà sulla tela una moltitudine di soggetti, stili, materiali e composizioni tra loro apparentemente caotici, ma che nell'insieme generano una mescolanza di emozioni e soprendentemente un'inaspettata armonia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine settimana con "Rec Film Festival", Sergio Casabianca, la Space Family, mostre e incontri

RiminiToday è in caricamento