Un week end a spasso nel tempo e al sapore di castagne e cioccolato

Immersi nella storia tra Festival del Mondo Antico e rievocazioni nei Castelli. Per chi ama la tradizione a tavola spuntano le sagre a Talamello, Saludecio, Montefiore e Sant'Agata. A Rimini si festeggia il patrono tra Oktoberfest e tombola, Riccione diventa Ciocopaese

E' un fine settimana dedicato alla storia e all'energia della cultura quello che si prepara a vivere Rimini e l'entroterra, tra rievocazioni, approfondimenti e incontri dedicati agli insegnamenti dell'antichità e spettacoli ispirati ai condottieri e personaggi entrati nel mito. Passato che si riscopre anche a tavola, con le sagre della tradizione: dalle castagne, al tartufo, passando per birra e cioccolato.

La regina del fine settimana è senza dubbio la castagna, uno dei frutti simbolo della stagione autunnale. Due gli appuntamenti da segnarsi in agenda: il primo a Talamello, con la fiera delle castagne della Valmarecchia  una festa del gusto che quest'anno si celebra domenica 14 ottobre. La fiera, che anno dopo anno attira un grandissimo numero di visitatori, tende alla valorizzazione del pregiato frutto del sottobosco, da tempo inserito nell’elenco dei prodotti tipici tradizionali nazionali. Il secondo è un altro appuntamento ‘classico’, a Montefiore Conca, dove la sagra taglia il traguardo della 54esima edizione. Il borgo della Valconca sarà animato da mercatini con prodotti tipici, stand gastronomici, castagne cotte e crude e musica per tutti. La Rocca Malatestiana per l’occasione accoglierà i golosi visitatori a orario continuato. Nel solco della tradizione ci si sposta nella vicina Saludecio per la festa delle noci che si svolge la seconda domenica del mese di ottobre. Spazio ai giochi tradizionali, musica, stand gastronomici, lotterie. 

Da non perdere inoltre la seconda domenica di sagra a Sant’Agata Feltria per la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, appuntamento in programma nelle quattro domeniche di ottobre.  Accanto al tartufo, i visitatori trovano tutti i prodotti autunnali che la generosa terra appenninica offre: funghi, castagne, miele, erbe officinali, prodotti della pastorizia e della agricoltura e, inoltre, manufatti dell'artigianato rurale ed artistico.
Scendendo verso la costa ci addolcisce con l’edizione 2018 di CiocoPaese che che torna il 12, 13 e 14 ottobre in Corso Fratelli Cervi, nel cuore storico di Riccione per la sua 13esimaedizione. Tante le iniziative in programma: animazione, musica, uno spazio dedicato ai bambini, laboratori e degustazioni. Ristoranti, locali e bar, inoltre, parteciperanno con attività e menù al cioccolato.  
Ottobre è anche il mese della birra: menù bavaresi e bionda a fiumi nel centro storico di Rimini dove tra piazzetta Gregorio da Rimini e vecchia pescheria si celebra l’Oktober Fest: venerdì e sabato dalle 19 all’1 birra bavarese e dj set nei tanti locali che del centro. 
In occasione della festa del Santo Patrono di Rimini domenica 14 ottobre non può mancare la consueta Tombola di San Gaudenzo che raccoglie la cittadinanza in Piazza Cavour dalle 16.30 per un momento di festa e di beneficenza. Il ricavato della vendita delle cartelle per la tombola sarà, infatti, devoluto per un progetto benefico della Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale di Rimini. Appuntamento speciale con la Fiera della Domenica d’Autunno: in occasione della Festa del Patrono di Rimini, San Gaudenzo, Corso d'Augusto e Piazza Tre Martiri dalle ore 9.00 fino a sera ospiteranno le immancabili bancarelle di dolci, giochi, articoli da regalo e gli stand con i prodotti tipici dell'autunno.

Dalle sagre alle cene stellate con la nuova tappa di Romagna Osteria, il viaggio dei sensi con i cuochi sognatori della Brigata del Diavolo, che venerdì 12 torna in Valmarecchia: la cucina itinerante traslocherà all’interno del Museo di Perticara.

DALLE ALTRE CITTA':

GLI EVENTI A CESENA - RAVENNA - FORLI'

(clicca su ogni città per scoprire i suoi eventi)

Guardando all’antico
Tra Oriente e Occidente, dialoghi nel tempo è il titolo dell’edizione 2018 del Festival del Mondo Antico
la rassegna organizzata dai Musei Comunali di Rimini da venerdì a domenica che, nell'anniversario della morte di Sigismondo Pandolfo Malatesta (9 ottobre 1468), chiude le celebrazioni malatestiane. Al centro un tema di ampio respiro quale quello del rapporto tra Occidente e Oriente che attraversa tutta la storia europea connotando anche l'epoca di Sigismondo. L’apertura del Festival è affidata venerdì 12 ottobre a Marta Cartabia e Luciano Violante con una lectio magistralis sul tema “Giustizia e mito”. Al festival partecipa anche la Legio XIII Gemina, associazione culturale che ha come obiettivo quello di divulgare gli usi, i riti, le abitudini, i giochi e tutto quello che poteva essere la vita militare e civile di una legione romana del I secolo d.c. Sabato e domenica alla Domus del Chirurgo di piazza Ferrari, la Legio Gemina sarà presente dalle 10 alle 19: i figuranti accompagneranno i visitatori tra i segreti della vita quotidiana tra arti e mestieri nell’Antica Ariminum, i giochi dei più piccoli e anche dei più grandi, antichi riti e danze arcaiche. 
Tuffo nel passato anche a Verucchio dove si celebra il secondo week end della Festa della storia: Seminari, visite guidate, mostre, spettacoli teatrali, letture omeriche, laboratori per bimbi e adulti, moda del XIV secolo e un vero e proprio processo a Gianciotto Malatesta, chiamato a difendersi nelle stanze della Rocca di famiglia dall’accusa di delitto passionale ai danni di Francesca da Rimini. 
L'amore tra Costanza e il suo Cavaliere rivive nelle sale del Castello di Montefiore Conca a 640 anni dalla tragica morte di Costanza Malatesta e il Cavaliere Ormanno, barbaramente uccisi dallo zio Galeotto che non voleva che questa storia d’amore potesse avere un futuro. Sabato 13 la Compagnia di Ricerca guiderà il pubblico in un viaggio tra storia e leggenda, attraverso il mondo del paranormale.
Di castello in castello, sempre nel segno di Malatesta: nella fortezza di Rimini proseguono le repliche di Malatesta, la piéce itinerante all'interno del Castel Sismondo, in scena fino al 27 ottobre. Un evento che chiude l'anno di celebrazioni Malatestiane e conduce all’apertura del Teatro Galli, pronto a inaugurare il 28 ottobre.

Teatro e musica
Con un’apertura speciale e una varietà di proposte, sabato 13 e domenica 14 ottobre la Biblioteca Gambalunga di Rimini parteciperà a “EnERgie diffuse" , la settimana della promozione della cultura in Emilia-Romagna. Sabato 13 ottobre, oltre all’apertura prolungata dei servizi di prestito alle ore 16, in Cineteca, potranno ascoltare lo storico riminese Oreste Delucca, che nell’ambito della rassegna “Voci dai fondi” parlerà del suo “Naufragar m’è dolce in questi fondi”. Domenica 14 ilvio Castiglioni leggerà La lucina di Antonio Moresco“. 
Amore e Psyche o l’anima abbandonata è il titolo del concerto-spettacolo per voce, canto e musica elettronica in scena alla Sala Pamphili della Corte degli Agostiniani in un doppio appuntamento venerdì 12 ottobre, alle ore 17 e ore 21. Tratto dal componimento poetico di Apuleio Le Metamorfosi lo spettacolo - inserito nel programma del Festival del mondo antico di Rimini - propone in scena Maria Costantini (voce), Arianna Lanci (canto), Elisabetta Gambi (partitura fisica), Emiliano Battistini (chitarra e elettronica), Kiril Cholakov (oggetti di scena).
Venerdì 12 ottobre la danza di Alessandro Carboni è protagonista al MUSAS Museo Storico Archeologico di Santarcangelo per Intercity – percorsi di danza fra le città d’arte, realizzati dalla rete Anticorpi con il sostegno della Regione Emilia-Romagna in occasione della settimana di “EnERgie Diffuse – Emilia-Romagna”. Carboni presenta Inverse Power of Wavelengths, un’indagine trasversale sulla relazione tra corpo e città.
Alessandro Carboni è in scena anche sabato 13 ottobre anteprima della nuova stagione di Wash Up, al terzo anno di programmazione. Alle ore 21 al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo il trap di Kobra e Zoska e la danza di Carboni sono i protagonisti di questo appuntamento speciale tra danza e musica, co-curato da 5 teenager under 20.  
Il weekend del Milleluci  di Rimini propone invece venerdì 12 ottobre il live di Alessandro Grazian e sabato 13 con il jazz del Sam Paglia Trio. 
A Sant’Agata Feltria invece prosegue la rassegna “CantarDiVino” al Teatro “Angelo Mariani”, dopo il tutto esaurito per l’omaggio a De André, secondo appuntamento dedicato a Piero Ciampi, domenica 14 ottobre ore 17.30 per lo spettacolo Te lo faccio vedere chi sono io, portato in scena dal gruppo Artenovecento assieme all’attore Denio Derni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento